Excite

E' ufficiale: un bel "vaff..." e lo stress se ne va

Probabilmente lo scopo ultimo di Yehuda Baruch, professore di management alla Norwich Business School e del suo allievo Stuart Jenkins è la candidatura ai prossimi premi Ignobel. Il loro studio (ufficialmente "sugli stili di leadership") è infatti incredibile nella sua lapalissianità: hanno dimostrato scientificamente nientepopodimenoche...un bel po' di "porc..." e "vaff..." al lavoro può aiutare a tenere sotto controllo lo stress. Le aziende dunque - sempre secondo il professor Baruch - dovrebbero tenerne conto nelle loro policy sul linguaggio aziendale, sapendo che impedire agli impiegati di distribuire un imprecone qua e là durante la loro giornata lavorativa potrebbe rivelarsi controproducente.

"Speriamo - ha dichiarato il prof. Baruch - che questo studio servirà non solo a riconoscere la parte che un linguaggio sanamente scurrile gioca nel nostro lavoro e nelle nostre vite, ma anche ad indicare che i capi a volte hanno bisogno di 'pensare in modo diverso' e di essere aperti ad idee intriganti". Le parole "forti" - insistono i due accademici - sono ormai parte della vita di tutti i giorni e non sono sempre utilizzate a scopo offensivo, ma anzi possono rafforzare lo spirito di gruppo. Permettendo allo staff di utilizzare il linguaggio che sente più consono le condizioni lavorative dovrebbero migliorare. Altre "perle" dello studio sono che i soggetti che più facilmente si abbandonano ad ondate di parolacce liberatorie sono le donne e gli impiegati ai livelli più bassi, mentre i più giovani (sia managers che semplici impiegati) sono risultati i più ossequiosi alle direttive linguistiche aziendali.

Una nuova sfida si apre nel futuro dei managers, concludono gli studiosi: "capire quali siano le opinioni del loro staff riguardo al linguaggio scurrile e padroneggiare l'arte di capire quando chiudere un occhio verso uno stile comunicativo che non risponde ai loro standard". Naturalmente, aggiunge il professore, il tutto andrebbe evitato in presenza di clienti...WOW! non ci saremmo mai arrivati!

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016