Excite

Ecco il primo uomo gay della storia

A quanto pare sono stati trovati i resti di quello che si ritiene essere stato il primo uomo gay della storia. Il ritrovamento è stato fatto da alcuni archeologi nella Repubblica Ceca. A quanto pare lo scheletro, ritrovato non lontano dalla periferia di Praga, apparteneva ad un individuo di sesso maschile.

I resti risalgono a 5mila anni fa. Ma perché gli archeologi pensano che si possa trattare di resti del primo uomo gay? Ecco la risposta. Lo scheletro in questione è stato sepolto in un modo normalmente riservato solo alle donne, ossia con la testa rivolta verso est e con intorno a sé brocche domestiche. Un rituale di questo tipo precedentemente era stato visto solo in tombe femminili.

Tale scoperta risulta importante perché potrebbe indicare che l'omosessualità esiste fin dalla preistoria. La guida della squadra di archeologi, Kamila Remisova Vesinova, ha spiegato: 'Dalla storia e dall'etnologia abbiamo appreso che le persone in questo periodo prendevano i rituali funebri molto seriamente, quindi è davvero poco probabile che questo collocamento sia stato uno sbaglio. E' molto più probabile che si sia trattato di un uomo con un diverso orientamento sessuale, omosessuale o transessuale. Per questo riteniamo che questo sia uno dei primi casi di quella che potrebbe essere descritta come una 'tomba di transessuale' o 'tomba del terzo genere' nella Repubblica Ceca'.

Foto: tgcom.mediaset.it

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017