Excite

Elena Ceste, è suo il cadavere ritrovato nelle campagne d'Isola d'Asti

Appartiene con certezza scientifica ad Elena Ceste, trentasettenne di Costigliole d'Asti scomparsa dalla propria abitazione nove mesi fa, il dna del corpo esaminato dagli specialisti dopo il prelievo effettuato sul luogo del ritrovamento del cadavere in stato di decomposizione nei pressi di un canale di scolo nelle campagne della provincia piemontese.

Omicidio passionale a Milano, donna strangolata da fidanzato in pieno centro storico

Solo 2 chilometri da casa la distanza dei resti umani adesso ufficialmente ritenuti compatibili con quelli della casalinga, moglie del vigile del fuoco Michele Buoninconti, allontanatasi dalla villetta di famiglia e inutilmente cercata dagli investigatori per quasi un anno.

(Trovato corpo in un canale nelle campagne dell'astigiano a 2 km da casa di Elena Ceste)

Sul tavolo degli inquirenti, sgomberato il campo dall'ipotesi della fuga temporanea della donna, restano tre principali tesi sul tragico destino della cittadina astigiana: un allontanamento volontario della persona in stato confusionale culminato nel suicidio, l'uccisione da parte del marito per motivi legati al deterioramento dei rapporti coniugali, oppure l'eliminazione ad opera di terze persone in virtù di un movente di natura passionale o di altro tipo di ricatto.

Ad informare i familiari di Elena Ceste, madre di quattro figli e protagonista di un giallo di cronaca dal macabro epilogo, sono stati gli uomini del Comando Provinciale del Carabinieri, ai quali è toccato anche il compito di relazionare alla stampa dell'ufficialità dei riscontri effettuati dal laboratorio di Torino sul materiale biologico estratto in località Chiappa ad Isola d'Asti pochi giorni fa.

Notiziari, giornali e trasmissioni televisive come Quarto Grado e Chi l'ha visto, dai primi mesi del 2014 e in particolare dopo la denuncia alle autorità della scomparsa della donna di 37 anni residente nel comune piemontese di Costigliole d'Asti, si erano occupati senza soluzione di continuità del controverso caso, provando a far luce sulla dinamica dei fatti e sulla posizione di persone coinvolte nella vicenda, a partire dal coniuge Michele, adesso nuovamente al centro dell'attenzione in quanto indiziato numero 1 del delitto.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017