Excite

Elio Bonavita, ucciso a Monza da pirata della strada: si costituisce 44enne responsabile dell’incidente

  • Twitter @GalvaniM

Si è costituito di fronte alle autorità di pubblica sicurezza, presentandosi al comando della polizia locale in compagnia di un avvocato, il pirata della strada che domenica scorsa aveva provocato un grave incidente con feriti, costato la vita al 15enne Elio Bonavita.

Bimbo travolto da un pirata della strada a Roma, l’autista-killer: “Non ricordo niente”

Quarantaquattro anni, residente in Brianza, il responsabile del maxi-tamponamento di ieri mattina ha rotto gli indugi confessando la propria colpa dopo oltre 24 ore di irreperibilità dettata dalla paura di finire in carcere per quanto causato il giorno prima ai passeggeri delle auto travolte in velocità a Monza.

Oltre all’adolescente morto sul colpo, il bilancio dell’incidente stradale che poteva assumere i connotati di una strage vede in condizioni assai critiche, anche se attualmente stazionarie, la madre della giovane vittima del sinistro, ricoverata presso l’ospedale Niguarda da domenica scorsa.

Per Nunzia Minichini, il bollettino medico della giornata parla di trauma cranico e addominale con coinvolgimento di tutti e quattro gli arti del corpo: le speranze di sopravvivenza della paziente, al momento, restano appese ad un filo.

(Stragi sull’asfalto, responsabili spesso impuniti dopo gli incidenti: l’sos di Linea Gialla)

Delicatissima la posizione rispetto alla legge dell’uomo consegnatosi poche ore fa alla giustizia in presenza del proprio legale di fiducia, considerato che tra le varie fattispecie di reato emerse dai verbali dell’incidente figura l’omissione di soccorso, in aggiunta all’omicidio colposo del quindicenne brianzolo deceduto al termine della violenta carambola di auto.

Mancato rispetto di un segnale di precedenza ed eccesso di velocità le due cause scatenanti del sinistro, entrambe addebitabili in toto al pirata della strada, scappato al termine dello scontro mortale con diverse vetture spazzate via come birilli dalla carreggiata nonostante la possibile strage provocata qualche minuto prima al volante.

Si chiude così la caccia al (fino ad oggi ignoto) killer del giovanissimo Elio Bonavita, morto a Monza nel tragico incidente di domenica 22 marzo dopo l’impatto col Suv impazzito ad un incrocio in viale Brianza.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017