Excite

Elizabeth Starr, la pornostar inglese rischia di morire per il suo seno XXL: "Vittima di un esperimento riuscito male"

  • Twitter

Un caso esemplare in fatto di danni della chirurgia estetica, quello raccontato ai giornali da Elizabeth Starr, diva del mondo dell’hard inglese costretta a lottare contro un problema fisico del tutto inaspettato.

Chirurgia estetica, gli uomini non amano più il seno rifatto: il sondaggio

L’operazione fatta in clinica per aumentare le dimensioni del seno, infatti, per l’attrice a luci rosse britannica si è trasformata in un pericoloso boomerang, con conseguenze serie sulla salute e gravi problemi economici dovuti ai disperati tentativi di rimediare al disastroso intervento iniziale.

“Per 3 volte ho rischiato la pelle e ormai la mia vita è rovinata, denuncia la pornostar al Daily Mail, aggiungendo che la preoccupazione di contrarre infezioni o avere improvvisi coaguli di sangue non le lascia tregua dal giorno in cui questo esperimento chirurgico ha cominciato a produrre i suoi effetti nefasti.

Tutto ebbe inizio 15 anni fa per l’idea di fare il salto di qualità nella carriera da stella del porno nazionale, con la prospettiva di conquistare un maggior numero di contratti grazie ad un ritocco estetico ormai considerato di routine negli ambienti dello spettacolo a luci rosse: “In seguito all’operazione, ricorda Elizabeth, “ho avvertito un gonfiore al seno destro che era nel frattempo diventato rosso, mentre i fastidi aumentavano in maniera preoccupante fino a provocare un nuovo ricovero.

L’infezione provocata dall’impianto, infatti, aveva prodotto effetti imprevisti, mettendo a rischio la salute della Starr, costringendo il chirurgo ad asportare un pezzo di tessuto per scongiurare il pericolo di un'estensione del danno. Come se non bastasse, il tentativo di pareggiare la misura dei due seni, attraverso l’inserimento di diverse protesi in fasi successive, ha portato la maggiorata diva di categoria XXL ad un passo dalla morte, per via di crisi respiratorie verificatesi per ben tre volte durante i vari ricoveri.

Dal 1999 (anno dell’intervento incriminato) ad oggi, la spesa complessiva sostenuta da Elizabeth Starr per il restyling del prorompente decolletè e per la “riparazione” dei conseguenti danni è stata di circa duecentomila sterline, pari quasi a 240mila euro.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017