Excite

Elvis e Marilyn, notte di passione

Inverno del 1956. Beverly Hills.
Una macchina parcheggia di fronte ad un lussuoso hotel.
Scendono due persone, una donna e un uomo.
Lei è Marilyn Monroe, lui il suo agente Byron Raphael.
Ad attendere la bionda nella suite all'ultimo piano dell'albergo c'è Elvis Presley.
Fu quella la location nella quale si consumò (forse) uno dei piu' incredibili gossip della storia.

A rivelare il tutto con colpevole e sospetto ritardo è stato lo stesso Raphael, veterano dell'agenzia William Morris, che in quella fredda serata accompagnò Marilyn (allora sposata infelicemente con lo scrittore Arthur Miller) all'appuntamento con Elvis, di dieci anni piu' giovane di lei.
"Senza dire una sola parola cominciarono a baciarsi, poi si chiusero in camera...", si sfoga oggi sulle colonne del New York Post l'ex agente di Hollywood.

Nessun ricordo, però, di come la serata tra Elvis e Marylin Monroe finì: "Non sono sicuro se Elvis chiamò un taxi che riaccompagnò Marilyn a casa, oppure se lei rimase a dormire con lui", ha detto
Byron Raphael.
Pare che Elvis, sfogandosi con lo stesso Byron, abbia gradito solo in parte la nottata: "Marilyn e' carina ma un po' troppo alta per i miei gusti".
Incontentabile Elvis!

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016