Excite

Emergenza rifiuti anche a New York

Proprio come a Napoli, anche a New York è emergenza rifiuti. La Grande Mela ha accolto il 2011 letteralmente immersa dalla spazzatura, dal momento che per dieci giorni non è stata affettuata la raccolta dei rifiuti.

Dopo la tempesta di neve, New York è ora in preda all'immondizia. Il sindaco Michael Bloomberg ha spiegato che nel giro di tre o quattro giorni la situazione tornerà alla normalità, ma per il momento i cittadini sono all'esasperazione. I camion per la raccolta della spazzatura sono ancora al lavoro con lo smaltimento della neve. Molti netturbini, infatti, sono stati impiegati per fronteggiare l'emergenza neve. E intanto sulle strade si sono accomulati sacchi e sacchetti.

Secondo il NyDaily, in una giornata normale il ritiro dei rifiuti impegna gli operai della nettezza urbana su 1.500 camion di raccolta per circa 10mila tonnellate di sacchetti e riciclaggio con tre turni di otto ore, al momento l'equipaggio è di 1.100 camion con due turni di dieci ore al giorno.

Ed un fatto di cronaca ha visto proprio come protagonista la spazzatura di New York. Un ragazzo di 26 anni, Vangelis Kapatos, ha tentato il suicidio gettandosi dal nono piano di un edificio del West Side, ma è caduto su un cumulo di sacchi di spazzatura e si è salvato. Secondo quanto è stato riferito dalle autorità, il 26enne si è gettato in pigiama dal suo appartamento all'ultimo piano di un edificio della 45/ma strada. Ma dopo un volo di circa 30 metri è caduto sui sacchi dell'immondizia, che in questi giorni ricoprono le strade newyorkesi, ed è riuscito a salvarsi.

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017