Excite

Enzo Biagi, il grande ritorno

"Scusate per l'interruzione, dovuta a problemi tecnici".
Sono queste le prime parole di Enzo Biagi, al suo ritorno in tv dopo l'editto bulgaro di Berlusconi.

A distanza di cinque anni dalla sua ultima apparizione in Tv, Enzo Biagi è tornato ieri sera sul piccolo schermo con ''RT - Rotocalco Televisivo'' con una puntata-anteprima dedicata alla Resistenza.
"Mi preoccupo di cercare di dire una verità in più di quelle che si dicono", ha detto il giornalista parlando del suo programma. "E’ inutile negare che sono contento ed emozionato - dice Biagi in una intervista all’agenzia Adnkronos -. Non nego di aver avuto una certa nostalgia. Diciamo che la mia frequentazione del video è stata interrotta per ragioni tecniche".

Quella di Raitre è stata una scelta fortemente voluta: "Il ritorno su Raitre è decisione mia. Sento una maggiore affinità con le scelte di questa rete. Credo di trovarmi maggiormente a mio agio. E poi sono quelli che mi sono stati più vicini in questi anni di lontananza. Ho motivi di gratitudine per loro. La televisione in questi anni è cambiata. E’ cambiata come è cambiato il Paese. Il mio stesso rientro non credo sarebbe avvenuto se non fosse cambiato il governo. Servizio pubblico - continua Biagi - vuol dire raccontare la gente e rispettarla e quando si sbaglia avere almeno l’attenuante della buona fede. Perché già sbagliare non è bello, ma essere cretino per conto terzi deve essere davvero una pena troppo grande da sopportare".

Telefonate di bentornato da parte di esponenti politici? "Per ora, solo dal ministro Gentiloni, che è sempre di grandissima cortesia". Stasera ci sarà il via ufficiale di “Rt”, Otto puntate in onda ogni lunedì su Raitre alle 23.15, con un'inchiesta sulle morti bianche, un'intervista a Umberto Veronesi sull'eutanasia e un documentario sull'Agfghanistan.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016