Excite

Erika De Nardo libera, parla il responsabile di Exodus

Dopo 7 mesi di carcere minorile, 10 anni di prigione e altri 9 mesi trascorsi nella comunità Exodus di Don Mazzi, il 6 dicembre 2011 Erika De Nardo torna libera. Il suo nome, insieme a quello del fidanzatino di allora, Omar Favaro, è indissolubilmente legato a uno dei fatti di cronaca più neri della storia recente italiana, il 'delitto di Novi'. Il 21 febbraio 2011, infatti, i due uccidono con 97 coltellate la mamma e il fratellino di lei, cercando di scaricare poi la colpa su una fantomatica banda di stranieri. La polizia li incastra, crollano e sono condannati a 15 e 16 anni. Oggi Don Mazzi racconta che Erika è una donna diversa, consapevole e con un percorso di cambiamento e maturazione alle spalle, pronta anche ad avere una nuova famiglia, con quel papà che le è stato sempre accanto e la sua compagna, Francesca (leggi la notizia). Nel video, il responsabile della comunità Exodus parla della nuova vita di Erika.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017