Excite

Erika torna in libertà e attacca Omar: "Viscido speculatore"

  • LaPresse

Erika De Nardo contro Omar Favaro. La giovane che uccise a Novi Ligure nel febbraio 2001 la madre e il fratellino e che oggi torna libera dopo 11 anni di carcere, scrive una lettera all'ex fidanzato, che quel giorno l'aiutò nel massacro.

La ragazza lancia pesanti accuse criticando Omar per le recenti interviste rilasciate a giornali e televisioni: "Si vede chiaramente quanto sei viscido e senza dignità, usare mia madre e mio fratello per farti popolarità. Per fare dei soldi ti sei fatto fotografare al cimitero da loro, ma non ti vergogni, hai reso un sacco di dichiarazioni false ma non mi stupisce da un vile come te, ma recarti al cimitero e farti fotografare è una cosa da indegno quale tu sei. Ti chiedo per l'ultima volta di smetterla di speculare sulla mia famiglia di certo così non trovi lavoro sempre che tu non voglia fare il Grande Fratello. Mi fai schifo."

Alla giovane non è piaciuto anche l'appello lanciato da Omar sulle pagine del settimanale Gente: "Voglio che ci guardiamo negli occhi e che tu mi spieghi perché mi odi tanto", aveva detto il ragazzo.

Erika ha scontato la pena prima nelcarcere minorile Beccaria di Milano e poi in quello di Verziano, a Brescia. Da qualche mese vive in una comunità di accoglienza della Fondazione Exodusdove ha scontato gli ultimi mesi della pena seguita dall'Ufficio Esecuzione Penale Esterna al quale è stata affidata. Probabilmente Erika non lascerà la comunità dove ha ritrovato serenità ed equilibrio.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017