Excite

Escrementi sui marciapiedi, in Spagna il Comune li spedisce al padrone incivile

Confesso che facendo lo slalom tra gli escrementi dei marciapiedi romani di avere fatto più volte questo pensiero: "*****cci sua! Rispedirei al mittente la pupù che ho appena pestato con il mio sandalo nuovo". Scagli la prima pietra chi non ha così pensato/imprecato.

E comunque non è peccato mortale ma un provvedimento comunale adottato dalla cittadina spagnola di Brunete. Proprio così, per risolvere il problema degli escrementi dei cani abbandonati sulle strade, il Comune ha pensato bene di identificare gli incivili con l'aiuto di 20 volontari e rispedire al mittente a mezzo posta il simpatico cadeau. Immaginate le facce degli sporcaccioni all'apertura del pacchetto con i bisognini (speriamo per loro "ini") di Fuffy.

Nel dettaglio è questa la procedura adottata dal Comune: i volontari si appostano in determinate zone poco curate della città, dopo aver localizzato il padrone incivile con un semplice trucco chiedono il nome del cane ed il gioco è fatto: "Una volta conosciuto il nome del cane e la sua razza -spiega un volontario al Telegraph di Londra - basta consultare il database del comune e si scopre facilmente il nome del proprietario dell'animale domestico". Da li a pochi giorni il corriere consegna il pacco sul quale è scritto "proprietà smarrita". All'interno oltre agli escrementi troverà un'ammonizione della polizia municipale: "Cari residenti, questo è solo un avviso. La prossima volta potrebbe arrivare una multa che va dai 30 ai 300 euro".

L'iniziativa, secondo noi geniale, è stata lanciata dalla McCann, dall'agenzia pubblicitaria spagnola, ed è durata sette giorni. Il risultato? 147 pacchi "regalo" spediti e un calo drastico, del 70%, di escrementi abbandonati sui marciapiedi e strade cittadine.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017