Excite

Estorsione a Lapo Elkann, gli chiedono 120mila euro per un video "tra droga e autoerotismo"

Lapo Elkann è stato vittima di un'estorsione, per la quale adesso è in carcere E. B., un cameriere di 31 anni, accusato di aver chiesto all'imprenditore 90mila euro, oltre ai 30mila già ottenuti, con la minaccia di diffondere un video che ritrae il creatore di Italia Independent "in bilico fra droga e autoerotismo".

Lapo Elkann sbarca su Instagram, boom di selfie in stile dandy: foto

Un filmato di cui lo stesso protagonista non sapeva nulla quando il cameriere e suo fratello, giorni dopo aver passato un pomeriggio di aprile nel loro appartamento in compagnia di Lapo e del suo "grosso sasso" di cocaina, decidono di contattare Novella 2000, che però si dice non interessata. Quindi il fratello di John Elkann, evidentemente ancora scottato dalle vicende che nel 2005 lo portarono a un ricovero in gravi condizioni per abuso di cocaina dopo una notte in compagnia di una trans, dopo un contatto con i due estorsori decide di sborsare 30mila euro. Qualche mese dopo è però Fabrizio Bicio Pensa, fotografo una volta della scuderia di Fabrizio Corona, a dire ai due ragazzi che con quel video c'hanno tirato su poco. Così riprendono i contatti, nuovi soldi in cambio di discrezione. Si punta a 350mila euro.

Ci si mette d'accordo per 90mila euro, a consegnarli ci va di nuovo Nelson, il maggiordomo di Lapo. Ma stavolta dietro c'è la polizia, che arresta il cameriere in flagranza di reato martedì 2 dicembre, all'hotel Four Season a Milano.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017