Excite

Evasione in ospedale a Lecce, ergastolano spara e ferisce tre persone: fuga su una auto rubata

  • Twitter @ansa

Fabio Perrone, 42enne condannato all'ergastolo per omicidio, è evaso quest'oggi dall'ospedale Vito Fazzi di Lecce, dove si era recato, accompagnato da due agenti della polizia penitenziaria, per una visita strumentale.

L'ospedale da cui è fuggito Fabio Perrone

L'uomo ha agito nel momento in cui gli sono state tolte le manette. A quel punto ha sottratto la pistola ad una delle due guardie ed ha sparato ferendo in maniera lieve un agente ed un visitatore.

Elena Ceste, Michele Buoninconti condannato a 30 anni

Il tutto è avvenuto al terzo piano dell'ospedale, all'uscita del quale Perrone ha rubato una Toyota Yaris alla cui guida si trovava una donna, fatta scendere dalla vettura sotto minaccia dell'arma.

L'ergastolano, che nella folle corsa ha investito una guardia giurata, ha proseguito la fuga sfondando la sbarra del parcheggio. Attualmente sono stati predisposti posti di blocco in tutto il leccese e nel brindisino.

Fabio Perrone è considerato personaggio contiguo alla Sacra Corona Unita. E' stato condannato all'ergastolo per aver ucciso, la notte del 29 marzo 2014, il 45enne rom Fatmir Makovich e ferendo gravemente il figlio sedicenne.

Secondo la ricostruzione dei fatti, quella sera Perrone ed alcuni suoi amici entrarono nel locale dove nacque una rissa con un gruppo di persone di cui faceva parte Makovich e il figlio.

Perrone sarebbe stato spintonato, un suo amico schiaffeggiato. Il 42enne tornò in macchina dove prese la pistola con cui uccise il 45enne e ferì suo figlio, rifugiatosi in bagno.

Probabilmente la vittima stava proteggendo il sedicenne facendogli scudo con il corpo. In tutto Fabio perrone esplose quindici colpi di pistola.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017