Excite

Fabiana Luzzi, il funerale oggi. Inferte 20 contellate. La madre: "Vittima? E' un mostro"

  • CalabriaOra

Corigliano Calabro si raccoglie oggi, in occasione del funerale, per dare l'ultimo saluto a Fabiana Luzzi, 16 anni il 13 giugno, uccisa dal fidanzatino sabato scorso. Una storia che ha lasciato sotto shock l'Italia intera, anche e soprattutto dopo gli orribili dettagli emersi dall'autopsia. 20 coltellate inferte nella zona dell'addome, nessuna delle quali letali. Fabiana è morta bruciata viva.

Tutte le ultime notizie su Fabiana Luzzi

La 15enne avrebbe tentato fino all'ultimo con le poche forze rimaste di strappare la tanica di benzina dalle mani del suo carnefice con la quale voleva darle fuoco. A raccontarlo è lo stesso ragazzo nel corso dell'interrogatorio dai Carabinieri: Fabiana ha reagito gli si è buttata addosso cercando di rovesciare la benzina ma non ce l'ha fatta ed è caduta a terra.

"Mia figlia ha il diritto di avere giustizia", gridava qualche giorno fa la mamma della ragazzina che sottolineava "anche lui è una povera vittima" riferendosi al killer. Questo quanto aveva raccontato il vescovo di Santo Marciano, parole presto smentite dalla famiglia: "Un mostro assatanato. Hai incontrato un mostro, figlia mia. Non ha avuto nessuna pietà. Anche la giustizia, tutta la giustizia, di terra e di cielo, non deve averne di lui", ha detto invece il padre di Fabiana, Mario. "Maledetto", urla Rosa, la mamma "Tu dovevi stare in questa bara, bastardo. Guarda quant'era piccolina, doveva ancora fare 16 anni".

Oggi le scuole di Corigliano sono rimaste chiuse e nel paese è stato proclamato il lutto cittadino. Gli studenti ieri hanno organizzato un corteo concluso sotto casa di Fabiana. In testa al corteo uno striscione con la scritta: "Puoi raggiungere solo adesso la tua meta, quel mondo diverso che non trovavi mai. Solo che non doveva andare così, solo che ora siamo tutti un po' più soli".

Un omicidio commesso per gelosia. Il ragazzo ha spiegato agli inquirenti di aver ucciso durante una lite causata da un rifiuto di Fabiana ad avere un rapporto sessuale. Il padre dell'assassino intervistato da Tgcom rivela tra le lacrime: "Io conosco mio figlio e stava benissimo non era uno squilibrato". E sui rapporti con la famiglia di Fabiana dice: "Conoscevo i genitori della defunta e con loro avevo buoni rapporti, ero un loro cliente". Ai funerali alle 16.30 parteciperanno numerose associazioni contro la violenza sulle donne.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017