Excite

Fabrizio Corona assolto dall'accusa di evasione fiscale. La sentenza a Milano: "Il fatto non sussiste"

  • Fotogramma/Corriere.it

Un’assoluzione, dopo diverse condanne, per l’ex re dei paparazzi Fabrizio Corona, scagionato dal tribunale di Milano dall’accusa di evasione fiscale di una cifra pari a 1 milione e 300 mila euro tra il 2007 e il 2008.

Fabrizio Corona contro Nina Moric, parole dure nel libro dell'ex re dei paparazzi

Per il titolare dell’agenzia fotografica finita nel mirino dei giudici, cade così per la prima volta uno dei capi d’accusa ancora in piedi, relativo ad un biennio di attività a lungo esaminato dagli inquirenti, mente restano fuori discussione i 14 anni di pena da scontare in carcere in virtù delle precedenti sentenze per reati di vario tipo.

“Da oggi sono più fiduciosa nella giustizia è stato il commento a caldo della madre dell’imputato, recatasi in aula per assistere all’ultimo atto di questo filone d’inchiesta insieme ad alcuni amici di Fabrizio Corona, pronti a salutare con un applauso liberatorio la lettura della sentenza assolutoria, accolta come un importante segnale di speranza per i futuri sviluppi dei restanti processi.

Al centro delle indagini erano finite le somme percepite e, secondo la tesi accusatoria, non giustificata dal fotografo dei vip nei due anni sotto la lente della magistratura, per la precisione i 703.000 € contestati dall’Agenzia delle Entrate come infedele dichiarazione di elementi attivi del reddito ed altre cifre versate sul conto dell’accusato nel periodo sospetto.

Gli elementi di prova per l’imputazione di evasione fiscale non si sono rivelati sufficienti alla condanna di Corona, che si era difeso sostenendo fino in fondo la regolarità dei movimenti bancari effettuati nel 2007 e nel 2008, con tanto di regolare pagamento delle tasse per una cifra corrispondente proprio ai settecentomila euro incriminati. Il pubblico ministero aveva chiesto per l'imputato una pena di 1 anno e nove mesi di reclusione.

(Corona si difende dalle accuse sui fotoricatti e racconta lo "scandalo Adriano")

Insolito il look sfoggiato dall’ex compagno di Belen Rodriguez, presentatosi al Palazzo di Giustizia di Milano con capelli a mezzo collo, barba leggermente lunga ma curata, occhiali da sole e maglietta bianca in stile casual, apparentemente in buone condizioni fisiche sebbene assai teso per l'attesa della pronuncia del Tribunale.

Soddisfatto per l’assoluzione dall’ennesimo capo di imputazione per evasione fiscale l’avvocato di parte, Ivano Chiesa, convinto dell’eccesso di severità nei confronti del suo assistito nelle precedenti sentenze e determinato a dare battaglia alle prossime scadenze giudiziarie in calendario: “Il fatto non sussiste e tutte le nostre richieste sono state accolte” ha dichiarato il legale di Corona ai giornalisti, aggiungendo che Fabrizio è un detenuto modello e che inoltre andrà valutata per altri casi l’eventualità di richiedere la “revisione del processo.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017