Excite

Fabrizio Corona e il tentato suicidio in carcere: cerotti in bocca per soffocarsi

  • Facebook

di Simone Rausi

Fabrizio Corona e il tentato suicidio nel carcere di Opera. È questa l’ipotesi avanzata dal settimanale Oggi che racconta, tra le sue pagine, i dettagli di un gesto disperato compiuto proprio dal re dei paparazzi poco più di un mese fa. Ma andiamo con ordine.

Fabrizio Corona in carcere ha un amico.

Secondo “Oggi”, lo scorso 19 Ottobre, Fabrizio Corona è stato trasportato in ospedale per un ricovero urgente. Pare che Corona sia stato ritrovato disteso nella sua cella d’ospedale con la faccia interamente coperta da alcuni cerotti usati, disposti in modo da impedire la respirazione. Soccorso dai medici ha riportato alcune ferite sul volto (provocate proprio dai cerotti strappati dai soccorritori), ferite che sono state curate in ospedale dove l’ex di Belen Rodriguez ha subito anche un trattamento a base di sedativi.

Le testate che hanno riportato la notizia hanno posto il dubbio sul gesto di Fabrizio Corona chiedendosi se si trattasse di un reale tentativo di suicidio o dell’ennesima ricerca di dimostrare qualcosa, di dare un segnale. In realtà basterebbe attenzionare meglio i segnali che Corona ha lanciato negli ultimi mesi: dalla lettera a Verissimo (in cui raccontava l’esperienza del carcere come la cosa peggiore che possa capitare nella vita un uomo dopo la scoperta di una grave malattia) agli appelli lanciati da amici e familiari proprio a fine Ottobre, quando Fabrizio veniva definito come un uomo provato, incapace di farsi una ragione tra la sproporzione della condanna ricevuta e le reali responsabilità. Una variabile, questa, che non andrebbe sottovalutata e che andrebbe attenzionata meglio con coscienza e pragmatismo.

In ogni caso pare che il peggio sia passato. Dopo il ricovero in ospedale Fabrizio è ritornato ad Opera dove è stato collocato in una cella singola. Pare che i segni di ripresa psicofisici siano confortanti e che Corona abbia ritrovato un po’ di ottimismo dopo il breve incontro con il figlio. Il businessman che è in lui si è nuovamente messo in moto con la realizzazione di un progetto editoriale inedito proprio all’interno del carcere. Insomma, l’ex paparazzo sta “scontando i suoi peccati” e sta cercando un equilibrio nel microcosmo di Opera. Se è pur vero che Corona non perdona, forse si potrebbe pensare di perdonare Corona.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017