Excite

Faisal Shahzad confessa di aver organizzato l'attentato a Times Square

Faisal Shahzad, il pachistano naturalizzato americano accusato di aver sistemato l'autobomba a Times Square lo scorso 1 maggio, ha confessato tutto e si è dichiarato colpevoli di tutti i reati per i quali è accusato.

Guarda le foto del fallito attentato a Times Square

Ovvero ben 10 capi d'accusa tra cui i gravissimi, e per i quali è prevista la reclusione a vita, tentato atto di terrorismo, possesso di arma da fuoco e tentativo di utilizzare un’arma di distruzione di massa.

Lo scopo di Shahzad è chiaro, come lo stesso ha dichiarato in aula: 'far arrivare il messaggio che se gli Usa non se ne andranno dall’Iraq, dall’Afghanistan, dalla Somalia e non smetteranno di interferire nei paesi musulmani, noi li attaccheremo ancora'.

Faisal Shahzad aveva parcheggiato un'auto imbottita di esplosivo a Times Square, disinnescata dagli artificieri, dopo che alcuni venditori ambulanti avevano lanciato l'allarme; l'uomo era stato arrestato due giorni dopo il suo tentativo di attentato mentre si preparava a partire per Dubai.

L'uomo ha anche ammesso di essersi allenato direttamente in Pakistan sui modi per fabbricare ordigni esplosivi e di aver ricevuto 12.000 dollari dal gruppo Tehrik-e-Taliban per mettere in pratica l'attentato dello scorso primo maggio.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017