Excite

Fastweb e Telecom Italia, Scaglia torna in Italia e viene arrestato

La maxi frode che ha interessato le due grandi società quotate in borsa Fastweb e Telecom Italia Sparkle (controllata Telecom Italia) ha spinto l'ex amministratore delegato di Fastweb Silvio Scaglia a rientrare in Italia dalle Antille dove si trovava. Il jet privato di Scaglia è atterrato nella notte a Roma. Subito l'ex amministratore delegato di Fastweb è stato portato nel carcere di Rebibbia dove già domani potrebbe essere interrogato.

Prima di rientrare in Italia Scaglia ha parlato al telefono con il suo avvocato Gildo Ursini e gli ha detto: 'So bene di dover andare in carcere. Ma voglio chiarire tutto ai magistrati. Non ho mai fatto operazioni illecite durante la mia gestione di Fastweb. Già tre anni fa avevo dato tutte le spiegazioni ai pm...'.

Il manager ha spiegato di voler collaborare con gli inquirenti, di non saper nulla di frodi carosello, di riciclaggio e di affari con l'ndrangheta e ha affermato: 'Desidero parlare al più presto con i magistrati. Sono tranquillo sulla correttezza del mio operato e della società da me amministrata'. Nel frattempo il numero degli indagati nell'ambito dell'inchiesta sulla maxi truffa da oltre 2 miliardi nella telefonia e riciclaggio è salito a ottanta.

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017