Excite

Feto trovato in cestino di un bar a Roma: la madre una giovane dell'Est?

  • Getty Images

La macabra scoperta è avvenuta in un bar del centro di Roma: un feto morto è stato abbandonato in un cestino della toilette di un bistrò in zona Circo Massimo. A ritrovarlo, avvolto nella carta igienica, è stato il proprietario del locale, che ha subito allertato le autorità.

Neonato nel water del McDonald's a Roma, arrestata la madre

Secondo i primi rilievi dei Carabinieri, potrebbe trattarsi di un parto prematuro: frutto di un aborto, il corpicino è lungo circa 10 centimetri. Le indagini sono state affidate ai Carabinieri del nucleo Roma Centro e della sezione Rilievi, che stanno provando a ricostruire la tragica vicenda.

Il feto potrebbe essere stato partorito da una donna dell'Est Europa, una giovane tra i 20 e i 30 anni, che è entrata nel bar della capitale intorno alle 16 del pomeriggio di mercoledì 20 marzo chiedendo di poter usare il bagno. Secondo le testimonianze del personale che lavora all'interno del locale potrebbe essere lei la ragazza che ha abortito e lasciato il feto nel cestino avvolto in un fazzoletto.

Un episodio simile si era verificato lunedì scorso a Milano, quando un feto di circa 4-5 mesi era stato ritrovato in una cella frigorifera all'Università degli Studi di Milano Bicocca.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017