Excite

Firenze, oggi lutto cittadino dopo strage razzista

  • LaPresse

Oggi a Firenze giornata di lutto cittadino. Lo ha proclamato il Sindaco Matteo Renzi dopo la strage in cui, ieri, sono stati uccisi due immigrati del Senegal. "Questo è un dolore di tutta la città", ha detto il primo cittadino.

Bandiere a mezz'asta, cerimonie istituzionali annullate e negozi con le serrande abbassate per dieci minuti (dalle 12 alle 12.10). Così Firenze piange Mor e Modou, vittime della follia del killer Gianluca Casseri che ha fatto fuoco sui due ambulanti senegalesi, a Piazza Dalmazia e a San Lorenzo, prima di spararsi nella sua auto.

"Abbiamo annullato le cerimonie e chiediamo ai lavoratori di osservare a inizio turno un minuto di raccoglimento per Mor e Modou", scrive su il Sindaco sul suo profilo Facebook. "Chiediamo ai commercianti di abbassare dieci minuti le saracinesche dalle 12, orario della sparatoria. Chiedo alle scuole di promuovere un momento di riflessione nelle classi contro il razzismo. Questo è un giorno che Firenze non avrebbe mai voluto vivere, un giorno di dolore incredibile, che semina disperazione in un’intera comunità".

50 anni, estremista di destra, Gianluca Casseri ha sparato tre volte. La prima al mercato di Piazza Dalmazia, a Firenze, uccidendo 2 senegalesi e ferendone un terzo, ora in gravissime condizioni. Poi al mercato di San Lorenzo, dove ha ferito due senegalesi, quindi si sparato nella sua auto.

Renzi definisce il pluriomicidio il prodotto "della lucida follia di un killer xenofobo che ha distrutto non solo delle vite umane ma che ha anche seminato la disperazione in città". Oggi a Palazzo Vecchio è previsto anche un incontro con il Ministro per la cooperazione sociale, Andrea Riccardi, l'Imam di Firenze, i rappresentanti della comunità senegalese e il console Eraldo Stefani.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017