Excite

Fiumicino: l'aereo è in ritardo, rissa a bordo

  • Infophoto

Un'altra giornata no per lo scalo romano di Fiumicino. Dopo il turista norvegese che si è addormentato ubriaco su un nastro trasportatore, percorrendo più di 50 metri e finendo sotto uno scanner a raggi X prima che qualcuno se ne accorgesse e desse l'allarme, oggi si è accesa una rissa su un aereo della compagnia Blue Panorama e un passeggero ha ferito il pilota, provocandogli un trauma contusivo a un polso.

Fiumicino: turista si addormenta sul rullo e finisce ai raggi X

L'episodio è la conseguenza di un ritardo di oltre 5 ore accumulato dal volo diretto a Karpathos. Inizialmente previsto alle 10.05, il decollo è stato posticipato di un'ora, ma quando i passeggeri sono saliti a bordo, dopo una lunga attesa l'equipaggio ha comunicato che l'aereo sarebbe partito alle 15.15, per la chiusura dello scalo greco a causa delle condizioni climatiche, e ha invitato i viaggiatori a scendere.

A quel punto, però, la misura era colma: in diversi hanno protestato, lamentando anche la mancanza di assistenza da parte del personale della compagnia, e un uomo di 52 anni, imbarcato con la famiglia, si è rifiutato di accogliere l'invito delle hostess e di lasciare il proprio posto. La situazione è degenerata rapidamente e, quando il comandante è intervenuto per calmare gli animi, sono volati degli spintoni.

Un parapiglia raccontato in tempo reale su Twitter dagli altri passeggeri - molti dei quali avevano già 'cinguettato' messaggi contro la compagnia, annunciando ricorsi - e conclusosi con l'arrivo della polizia e la denuncia dell'aggressore, mentre il comandante è stato accompagnato al pronto soccorso, dove è stato giudicato guaribile in 5 giorni. L'aereo, invece, alla fine è partito con il previsto ritardo di 5 ore, ma senza il cinquantaduenne e la sua famiglia, che sono stati lasciati a terra.

Vietnam: hostess ballano in bikini sull'aereo

La Blue Panorama ha poi provveduto a diffondere una nota con la propria versione dei fatti, spiegando che il volo BV2466 ha "registrato un ritardo complessivo di 5 ore e 10 minuti a causa del concatenamento di due distinti eventi di forza maggiore": il primo "a causa della bassa visibilità presente questa mattina sull'isola di Pantelleria da cui proveniva", di 500 metri contro i 2.250 previsti, e il secondo per "la chiusura dell'aeroporto greco fra le ore 13.30 e le ore 17.30". L'aereo ha "pertanto dovuto attendere le ore 15.15 per decollare, con atterraggio previsto esattamente alle ore 17.30, orario di riapertura dello scalo greco". Un dichiarazione conclusa con sentite scuse ai passeggeri, ma sottolineando pure il verificarsi "di eventi di forza maggiore", della "assoluta imprevedibilità" di quali la Blue Panorama "non può essere ritenuta responsabile".

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017