Excite

Forte scossa di terremoto nelle Filippine: è allarme tsunami

  • Youtube

La terra trema ancora, stavolta nel Pacifico orientale: una violenta scossa di terremoto di magnitudo 7,9 della scala Richter è stata registrata al largo delle coste orientali delle Filippine. La notizia è stata resa nota dall'Istituto di Geofisica statunitense (Usgs), che ha lanciato l'allarme tsunami per le Filippine e l'Indonesia.

L'epicentro è stato localizzato a 91 miglia dalla città di Guiuan, nella provincia di Samar, di fronte alla costa orientale delle Filippine: la scossa, registrata alle 12.47 (8.47 locali), si è verificata a una profondità di 33 chilometri e ad una distanza di 146 chilometri dall'isola di Mindanao. Il paese più vicino sulla terraferma è la località tutristica filippina di Sulangan, a circa 90 km dall'epicentro.

Il primo bilancio dei danni del sisma, secondo fonti filippine, sarebbe piuttosto serio: numerose strade e ponti distrutti, mancanza di corrente elettrica in decine di centri e migliaia di sfollati costretti a lasciare le loro abitazioni per l'allarme tsunami e diretti verso le alture. Le autorità filippine delle province orientali e meridionali confermano anche che c'è almeno una vittima, a Cagayan de Oro City.

L'allerta per possibili onde anomale è stata subito estesa anche al Giappone: la Japan Meteorological Agency (Jma) ha allertato l'intera costa orientale dell'arcipelago (ad eccezione di Hokkaido) per onde alte fino a mezzo metro, con particolare attenzione alle isole della prefettura di Okinawa, salvo poi ritirare l'allarme un'ora dopo. Resta invece il pericolo per Taiwan, Filippine ed Indonesia: quest'ultima, in paritcolare, secondo i sismologi potrebbe essere la prima ad essere investita dall'onda anomala. Per Papua Nuova Guinea e Hawaai, invece, l'allerta potrebbe arrivare in serata.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017