Excite

Fortuna Loffredo, bimba morta dopo abusi sessuali: la conferma dell'autopsia

La svolta nelle indagini sulla morte di Fortuna Loffredo, avvenuta un mese fa al Parco Verde di Caivano (provincia di Napoli), è arrivata con l’autopsia, anche se per ulteriori conferme sulle prove raccolte dalla Procura si attende il risultato degli esami condotti dal Ris di Roma sugli indumenti e sul Dna della bambina.

Due ragazzine abusate e seviziate in India, ondata d'indignazione in rete

Dagli elementi emersi nelle ultime ore, ad ogni modo, il lavoro dei magistrati sembra doversi indirizzare verso la pista degli abusi sessuali sulla piccola, caduta dal balcone in circostanze a dir poco misteriose, mentre stava giocando con un’amica che per uno scherzo del destino era la sorella di un altro bimbo deceduto con una dinamica simile a quella ipotizzata dagli inquirenti per la povera Fortuna.

(Rabbia e commozione a Caivano per la morte della piccola Fortuna Loffredo)

Tanti i punti oscuri di una vicenda che terrà impegnati a lungo gli investigatori, adesso concentrati sull’ipotesi che dietro la scomparsa a soli 6 anni della bambina di Caivano ci possa essere la mano di un “orco” ancora del tutto ignoto.

Gli abitanti del Parco Verde, quartiere di residenza della famiglia Loffredo, non hanno mai creduto fino in fondo alla tesi della casualità di una morte troppo misteriosa per essere frutto di un semplice incidente, mentre i genitori si sono dichiarati pronti a battersi in ogni sede al fine di ottenere verità e giustizia per la figlia.

La Procura di Napoli ha aperto, in virtù delle recenti acquisizioni, un fascicolo per omicidio e violenza sessuale, ma a rallentare le indagini hanno sicuramente contribuito finora sia la carenza di testimoni che l’assenza di tracce sul luogo del delitto: restano da chiarire, inoltre, alcuni punti oscuri tra i quali la scomparsa di una scarpetta della piccola Fortuna Loffredo dall’area della caduta e soprattutto la mancanza di residui di sangue sull’asfalto dove il corpicino della bimba è precipitato lo scorso 24 giugno.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017