Excite

Crac Parmalat, Tanzi in carcere a Parma

Otto anni e un mese di reclusione è la condanna definitiva della Cassazione per Calisto Tanzi, ex patron del gruppo Parmalat. Tolto quanto già scontato, benefici e indulto la pena che gli rimane da scontare è di quattro anni e quattro mesi. Dopo il via libera all’esecuzione Tanzi è stato scortato da due agenti della Guardia di Finanza nel carcere di Parma. I legali dell’ex re del latte hanno presentato istanza al tribunale di sorveglianza di Reggio Emilia per chiedere i domiciliari. Vista l’età del condannato (ormai ultrasettantenne) e le condizioni precarie di salute (soffre di problemi cardiaci), in cella il vecchio Calisto rimarrà ben poco…
(© LaPresse)
Otto anni e un mese di reclusione è la condanna definitiva della Cassazione per Calisto Tanzi, ex patron del gruppo Parmalat. Tolto quanto già scontato, benefici e indulto la pena che gli rimane da scontare è di quattro anni e quattro mesi. Dopo il via libera all’esecuzione Tanzi è stato scortato da due agenti della Guardia di Finanza nel carcere di Parma. I legali dell’ex re del latte hanno presentato istanza al tribunale di sorveglianza di Reggio Emilia per chiedere i domiciliari. Vista l’età del condannato (ormai ultrasettantenne) e le condizioni precarie di salute (soffre di problemi cardiaci), in cella il vecchio Calisto rimarrà ben poco…
(© LaPresse)
Otto anni e un mese di reclusione è la condanna definitiva della Cassazione per Calisto Tanzi, ex patron del gruppo Parmalat. Tolto quanto già scontato, benefici e indulto la pena che gli rimane da scontare è di quattro anni e quattro mesi. Dopo il via libera all’esecuzione Tanzi è stato scortato da due agenti della Guardia di Finanza nel carcere di Parma. I legali dell’ex re del latte hanno presentato istanza al tribunale di sorveglianza di Reggio Emilia per chiedere i domiciliari. Vista l’età del condannato (ormai ultrasettantenne) e le condizioni precarie di salute (soffre di problemi cardiaci), in cella il vecchio Calisto rimarrà ben poco…
(© LaPresse)
Otto anni e un mese di reclusione è la condanna definitiva della Cassazione per Calisto Tanzi, ex patron del gruppo Parmalat. Tolto quanto già scontato, benefici e indulto la pena che gli rimane da scontare è di quattro anni e quattro mesi. Dopo il via libera all’esecuzione Tanzi è stato scortato da due agenti della Guardia di Finanza nel carcere di Parma. I legali dell’ex re del latte hanno presentato istanza al tribunale di sorveglianza di Reggio Emilia per chiedere i domiciliari. Vista l’età del condannato (ormai ultrasettantenne) e le condizioni precarie di salute (soffre di problemi cardiaci), in cella il vecchio Calisto rimarrà ben poco…
(© LaPresse)
Otto anni e un mese di reclusione è la condanna definitiva della Cassazione per Calisto Tanzi, ex patron del gruppo Parmalat. Tolto quanto già scontato, benefici e indulto la pena che gli rimane da scontare è di quattro anni e quattro mesi. Dopo il via libera all’esecuzione Tanzi è stato scortato da due agenti della Guardia di Finanza nel carcere di Parma. I legali dell’ex re del latte hanno presentato istanza al tribunale di sorveglianza di Reggio Emilia per chiedere i domiciliari. Vista l’età del condannato (ormai ultrasettantenne) e le condizioni precarie di salute (soffre di problemi cardiaci), in cella il vecchio Calisto rimarrà ben poco…
(© LaPresse)
Otto anni e un mese di reclusione è la condanna definitiva della Cassazione per Calisto Tanzi, ex patron del gruppo Parmalat. Tolto quanto già scontato, benefici e indulto la pena che gli rimane da scontare è di quattro anni e quattro mesi. Dopo il via libera all’esecuzione Tanzi è stato scortato da due agenti della Guardia di Finanza nel carcere di Parma. I legali dell’ex re del latte hanno presentato istanza al tribunale di sorveglianza di Reggio Emilia per chiedere i domiciliari. Vista l’età del condannato (ormai ultrasettantenne) e le condizioni precarie di salute (soffre di problemi cardiaci), in cella il vecchio Calisto rimarrà ben poco…
(© LaPresse)
Otto anni e un mese di reclusione è la condanna definitiva della Cassazione per Calisto Tanzi, ex patron del gruppo Parmalat. Tolto quanto già scontato, benefici e indulto la pena che gli rimane da scontare è di quattro anni e quattro mesi. Dopo il via libera all’esecuzione Tanzi è stato scortato da due agenti della Guardia di Finanza nel carcere di Parma. I legali dell’ex re del latte hanno presentato istanza al tribunale di sorveglianza di Reggio Emilia per chiedere i domiciliari. Vista l’età del condannato (ormai ultrasettantenne) e le condizioni precarie di salute (soffre di problemi cardiaci), in cella il vecchio Calisto rimarrà ben poco…
(© LaPresse)
Otto anni e un mese di reclusione è la condanna definitiva della Cassazione per Calisto Tanzi, ex patron del gruppo Parmalat. Tolto quanto già scontato, benefici e indulto la pena che gli rimane da scontare è di quattro anni e quattro mesi. Dopo il via libera all’esecuzione Tanzi è stato scortato da due agenti della Guardia di Finanza nel carcere di Parma. I legali dell’ex re del latte hanno presentato istanza al tribunale di sorveglianza di Reggio Emilia per chiedere i domiciliari. Vista l’età del condannato (ormai ultrasettantenne) e le condizioni precarie di salute (soffre di problemi cardiaci), in cella il vecchio Calisto rimarrà ben poco…
(© LaPresse)
Otto anni e un mese di reclusione è la condanna definitiva della Cassazione per Calisto Tanzi, ex patron del gruppo Parmalat. Tolto quanto già scontato, benefici e indulto la pena che gli rimane da scontare è di quattro anni e quattro mesi. Dopo il via libera all’esecuzione Tanzi è stato scortato da due agenti della Guardia di Finanza nel carcere di Parma. I legali dell’ex re del latte hanno presentato istanza al tribunale di sorveglianza di Reggio Emilia per chiedere i domiciliari. Vista l’età del condannato (ormai ultrasettantenne) e le condizioni precarie di salute (soffre di problemi cardiaci), in cella il vecchio Calisto rimarrà ben poco…
(© LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017