Excite

Migranti alla stazione di Budapest: in migliaia per un treno verso la Germania, le foto

Caos alla stazione centrale di Budapest, dove migliaia di migranti, nei giorni scorsi raccolti in alcuni centri di accoglienza di fortuna, cercano di partire alla volta di Austria o Germania (continua)
I migranti, sgomberati una prima volta dalla polizia, si sono radunati di nuovo nella piazza antistante la stazione, inscenando manifestazioni di protesta (continua)
"Lasciateci partire", chiedono. "Non li lasciamo andare perché stiamo cercando di far rispettare il trattato Ue di Schengen, secondo il quale gli extracomunitari che vogliano muoversi nei confini dell'Unione Europea, devono essere in possesso di un passaporto e di un visto", la risposta del governo magiaro (continua)
"Lasciateci partire", chiedono. "Non li lasciamo andare perché stiamo cercando di far rispettare il trattato Ue di Schengen, secondo il quale gli extracomunitari che vogliano muoversi nei confini dell'Unione Europea, devono essere in possesso di un passaporto e di un visto", la risposta del governo magiaro (continua)
La stazione è stata chiusa per un'ora, passata la quale i migranti non sono stati lasciati entrare (continua)
Il governo ungherese ha annunciato l'invio di 3500 militari per coadiuvare la polizia lungo il confine sud del paese (continua)
Janos Lazar, vice premier ungherese, ha accusato la Germania e la sua linea morbida: "Queste persone sono qui perché la Merkel ha annunciato la sospensione del recolamento di Dublino per i profughi siriani" (continua)
Janos Lazar, vice premier ungherese, ha accusato la Germania e la sua linea morbida: "Queste persone sono qui perché la Merkel ha annunciato la sospensione del recolamento di Dublino per i profughi siriani" (continua)
(continua)
(continua)
(continua)
(continua)
(continua)
(continua)
(continua)
(continua)
(continua)
(Fonte foto: Getty Images)
(Fonte foto: Getty Images)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017