Excite

Mikhail Kalashnikov, morto l'inventore del fucile automatico AK-47: le foto con l'arma d'assalto

E' morto a 94 anni Mikhail Kalashnikov, inventore del celebre fucile automatico che porta il suo nome prodotto in Russia. Da un anno aveva smesso di lavorare per problemi di salute legati a patologie cardiache: si è spento in ospedale a Izhevsk, capitale della Repubblica di Udmurtia, in cui risiedeva. Kalashnikov resterà nella storia per l'arma d'assalto che ha inventato e di cui però la Russia non gli amai permesso di registrare il brevetto. L'AK-47, "Avtomat Kalashnikov", per le sua caratteristiche di fucile a colpo singolo utilizzabile anche come mitragliatrice, oltre alla semlicità di produzione e manutenzione, dal 1947 è diventata negli anni l'arma privilegiata da terroristi, eserciti, guerriglieri, perfino da Osama Bin Laden che non si separava mai dal fucile anche nel suo covo segreto. Attualmente nel mondo si stimano circa 100 milioni di esemplari di AK-47. In vita il signor Kalashnikov non ha mai mostrato rimorsi per aver inventato quell'arma letale: "E' solo dei politici la colpa di non riuscire a trovare un accordo e invece di fare ricorso alla violenza". Salvo poi nel 2009 fare una timida ammissione di colpa: "Ho costruito armi con lo scopo di difendere la nostra società. Certo, non fa piacere vedere come ogni sorta di criminale usi le mie armi. E certamente ho rimpianti, come tutti. Ma posso dirvi una cosa: potessi tornare indietro, non vivrei diversamente". Ecco una carrellata di immagini di Mikhail Kalashnikov col suo fucile d'assalto. Foto: Getty Images

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017