Excite

Natascha Kampusch, presentazione del libro "3096 giorni"

La ragazza austriaca rimasta prigioniera per otto anni in uno scantinato, presenta in una libreria di Vienna le sue memorie "3096 giorni"; in questo libro la 22enne racconta le torture fisiche e psicologiche subìte nel freddo scantinato senza finestre di Wolfgang Priklopil, il terribile aguzzino che la tenne segregata dai 10 fino ai sui 18 anni per poi uccidersi, quando Natasha riuscì a scappare. Centinaia le persone accorse (©LaPresse).
La ragazza austriaca rimasta prigioniera per otto anni in uno scantinato, presenta in una libreria di Vienna le sue memorie "3096 giorni"; in questo libro la 22enne racconta le torture fisiche e psicologiche subìte nel freddo scantinato senza finestre di Wolfgang Priklopil, il terribile aguzzino che la tenne segregata dai 10 fino ai sui 18 anni per poi uccidersi, quando Natasha riuscì a scappare. Centinaia le persone accorse (©LaPresse).
La ragazza austriaca rimasta prigioniera per otto anni in uno scantinato, presenta in una libreria di Vienna le sue memorie "3096 giorni"; in questo libro la 22enne racconta le torture fisiche e psicologiche subìte nel freddo scantinato senza finestre di Wolfgang Priklopil, il terribile aguzzino che la tenne segregata dai 10 fino ai sui 18 anni per poi uccidersi, quando Natasha riuscì a scappare. Centinaia le persone accorse (©LaPresse).
La ragazza austriaca rimasta prigioniera per otto anni in uno scantinato, presenta in una libreria di Vienna le sue memorie "3096 giorni"; in questo libro la 22enne racconta le torture fisiche e psicologiche subìte nel freddo scantinato senza finestre di Wolfgang Priklopil, il terribile aguzzino che la tenne segregata dai 10 fino ai sui 18 anni per poi uccidersi, quando Natasha riuscì a scappare. Centinaia le persone accorse (©LaPresse).
La ragazza austriaca rimasta prigioniera per otto anni in uno scantinato, presenta in una libreria di Vienna le sue memorie "3096 giorni"; in questo libro la 22enne racconta le torture fisiche e psicologiche subìte nel freddo scantinato senza finestre di Wolfgang Priklopil, il terribile aguzzino che la tenne segregata dai 10 fino ai sui 18 anni per poi uccidersi, quando Natasha riuscì a scappare. Centinaia le persone accorse (©LaPresse).
La ragazza austriaca rimasta prigioniera per otto anni in uno scantinato, presenta in una libreria di Vienna le sue memorie "3096 giorni"; in questo libro la 22enne racconta le torture fisiche e psicologiche subìte nel freddo scantinato senza finestre di Wolfgang Priklopil, il terribile aguzzino che la tenne segregata dai 10 fino ai sui 18 anni per poi uccidersi, quando Natasha riuscì a scappare. Centinaia le persone accorse (©LaPresse).
La ragazza austriaca rimasta prigioniera per otto anni in uno scantinato, presenta in una libreria di Vienna le sue memorie "3096 giorni"; in questo libro la 22enne racconta le torture fisiche e psicologiche subìte nel freddo scantinato senza finestre di Wolfgang Priklopil, il terribile aguzzino che la tenne segregata dai 10 fino ai sui 18 anni per poi uccidersi, quando Natasha riuscì a scappare. Centinaia le persone accorse (©LaPresse).
La ragazza austriaca rimasta prigioniera per otto anni in uno scantinato, presenta in una libreria di Vienna le sue memorie "3096 giorni"; in questo libro la 22enne racconta le torture fisiche e psicologiche subìte nel freddo scantinato senza finestre di Wolfgang Priklopil, il terribile aguzzino che la tenne segregata dai 10 fino ai sui 18 anni per poi uccidersi, quando Natasha riuscì a scappare. Centinaia le persone accorse (©LaPresse).
La ragazza austriaca rimasta prigioniera per otto anni in uno scantinato, presenta in una libreria di Vienna le sue memorie "3096 giorni"; in questo libro la 22enne racconta le torture fisiche e psicologiche subìte nel freddo scantinato senza finestre di Wolfgang Priklopil, il terribile aguzzino che la tenne segregata dai 10 fino ai sui 18 anni per poi uccidersi, quando Natasha riuscì a scappare. Centinaia le persone accorse (©LaPresse).
La ragazza austriaca rimasta prigioniera per otto anni in uno scantinato, presenta in una libreria di Vienna le sue memorie "3096 giorni"; in questo libro la 22enne racconta le torture fisiche e psicologiche subìte nel freddo scantinato senza finestre di Wolfgang Priklopil, il terribile aguzzino che la tenne segregata dai 10 fino ai sui 18 anni per poi uccidersi, quando Natasha riuscì a scappare. Centinaia le persone accorse (©LaPresse).
La ragazza austriaca rimasta prigioniera per otto anni in uno scantinato, presenta in una libreria di Vienna le sue memorie "3096 giorni"; in questo libro la 22enne racconta le torture fisiche e psicologiche subìte nel freddo scantinato senza finestre di Wolfgang Priklopil, il terribile aguzzino che la tenne segregata dai 10 fino ai sui 18 anni per poi uccidersi, quando Natasha riuscì a scappare. Centinaia le persone accorse (©LaPresse).
La ragazza austriaca rimasta prigioniera per otto anni in uno scantinato, presenta in una libreria di Vienna le sue memorie "3096 giorni"; in questo libro la 22enne racconta le torture fisiche e psicologiche subìte nel freddo scantinato senza finestre di Wolfgang Priklopil, il terribile aguzzino che la tenne segregata dai 10 fino ai sui 18 anni per poi uccidersi, quando Natasha riuscì a scappare. Centinaia le persone accorse (©LaPresse).
La ragazza austriaca rimasta prigioniera per otto anni in uno scantinato, presenta in una libreria di Vienna le sue memorie "3096 giorni"; in questo libro la 22enne racconta le torture fisiche e psicologiche subìte nel freddo scantinato senza finestre di Wolfgang Priklopil, il terribile aguzzino che la tenne segregata dai 10 fino ai sui 18 anni per poi uccidersi, quando Natasha riuscì a scappare. Centinaia le persone accorse (©LaPresse).
La ragazza austriaca rimasta prigioniera per otto anni in uno scantinato, presenta in una libreria di Vienna le sue memorie "3096 giorni"; in questo libro la 22enne racconta le torture fisiche e psicologiche subìte nel freddo scantinato senza finestre di Wolfgang Priklopil, il terribile aguzzino che la tenne segregata dai 10 fino ai sui 18 anni per poi uccidersi, quando Natasha riuscì a scappare. Centinaia le persone accorse (©LaPresse).

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017