Excite

Riforma Gelmini, alla Sapienza di Roma lezione all'aperto in segno di protesta

Singolare protesta andata in scena sulle scale del rettorato dell'Università La Sapienza di Roma; una lezione all'aperto con tanto di lavagna, per illustrare il ddl Gelmini e spiegare lo stato attuale dell'università italiana. Ad intraprendere la protesta contro i "tagli" sono stati gli studenti di Fisica de La Sapienza. A tenere invece la propria spiegazione sulle scale del rettorato è stato il ricercatore di Fisica Leonardo Gualtieri. Tra gli striscioni esposti, quelli con la scritta "Contro questa riforma un'altra rivolta" e "Per un'università pubblica, libera e aperta a tutti".
(© LaPresse)
Singolare protesta andata in scena sulle scale del rettorato dell'Università La Sapienza di Roma; una lezione all'aperto con tanto di lavagna, per illustrare il ddl Gelmini e spiegare lo stato attuale dell'università italiana. Ad intraprendere la protesta contro i "tagli" sono stati gli studenti di Fisica de La Sapienza. A tenere invece la propria spiegazione sulle scale del rettorato è stato il ricercatore di Fisica Leonardo Gualtieri. Tra gli striscioni esposti, quelli con la scritta "Contro questa riforma un'altra rivolta" e "Per un'università pubblica, libera e aperta a tutti".
(© LaPresse)
Singolare protesta andata in scena sulle scale del rettorato dell'Università La Sapienza di Roma; una lezione all'aperto con tanto di lavagna, per illustrare il ddl Gelmini e spiegare lo stato attuale dell'università italiana. Ad intraprendere la protesta contro i "tagli" sono stati gli studenti di Fisica de La Sapienza. A tenere invece la propria spiegazione sulle scale del rettorato è stato il ricercatore di Fisica Leonardo Gualtieri. Tra gli striscioni esposti, quelli con la scritta "Contro questa riforma un'altra rivolta" e "Per un'università pubblica, libera e aperta a tutti".
(© LaPresse)
Singolare protesta andata in scena sulle scale del rettorato dell'Università La Sapienza di Roma; una lezione all'aperto con tanto di lavagna, per illustrare il ddl Gelmini e spiegare lo stato attuale dell'università italiana. Ad intraprendere la protesta contro i "tagli" sono stati gli studenti di Fisica de La Sapienza. A tenere invece la propria spiegazione sulle scale del rettorato è stato il ricercatore di Fisica Leonardo Gualtieri. Tra gli striscioni esposti, quelli con la scritta "Contro questa riforma un'altra rivolta" e "Per un'università pubblica, libera e aperta a tutti".
(© LaPresse)
Singolare protesta andata in scena sulle scale del rettorato dell'Università La Sapienza di Roma; una lezione all'aperto con tanto di lavagna, per illustrare il ddl Gelmini e spiegare lo stato attuale dell'università italiana. Ad intraprendere la protesta contro i "tagli" sono stati gli studenti di Fisica de La Sapienza. A tenere invece la propria spiegazione sulle scale del rettorato è stato il ricercatore di Fisica Leonardo Gualtieri. Tra gli striscioni esposti, quelli con la scritta "Contro questa riforma un'altra rivolta" e "Per un'università pubblica, libera e aperta a tutti".
(© LaPresse)
Singolare protesta andata in scena sulle scale del rettorato dell'Università La Sapienza di Roma; una lezione all'aperto con tanto di lavagna, per illustrare il ddl Gelmini e spiegare lo stato attuale dell'università italiana. Ad intraprendere la protesta contro i "tagli" sono stati gli studenti di Fisica de La Sapienza. A tenere invece la propria spiegazione sulle scale del rettorato è stato il ricercatore di Fisica Leonardo Gualtieri. Tra gli striscioni esposti, quelli con la scritta "Contro questa riforma un'altra rivolta" e "Per un'università pubblica, libera e aperta a tutti".
(© LaPresse)
Singolare protesta andata in scena sulle scale del rettorato dell'Università La Sapienza di Roma; una lezione all'aperto con tanto di lavagna, per illustrare il ddl Gelmini e spiegare lo stato attuale dell'università italiana. Ad intraprendere la protesta contro i "tagli" sono stati gli studenti di Fisica de La Sapienza. A tenere invece la propria spiegazione sulle scale del rettorato è stato il ricercatore di Fisica Leonardo Gualtieri. Tra gli striscioni esposti, quelli con la scritta "Contro questa riforma un'altra rivolta" e "Per un'università pubblica, libera e aperta a tutti".
(© LaPresse)
Singolare protesta andata in scena sulle scale del rettorato dell'Università La Sapienza di Roma; una lezione all'aperto con tanto di lavagna, per illustrare il ddl Gelmini e spiegare lo stato attuale dell'università italiana. Ad intraprendere la protesta contro i "tagli" sono stati gli studenti di Fisica de La Sapienza. A tenere invece la propria spiegazione sulle scale del rettorato è stato il ricercatore di Fisica Leonardo Gualtieri. Tra gli striscioni esposti, quelli con la scritta "Contro questa riforma un'altra rivolta" e "Per un'università pubblica, libera e aperta a tutti".
(© LaPresse)
Singolare protesta andata in scena sulle scale del rettorato dell'Università La Sapienza di Roma; una lezione all'aperto con tanto di lavagna, per illustrare il ddl Gelmini e spiegare lo stato attuale dell'università italiana. Ad intraprendere la protesta contro i "tagli" sono stati gli studenti di Fisica de La Sapienza. A tenere invece la propria spiegazione sulle scale del rettorato è stato il ricercatore di Fisica Leonardo Gualtieri. Tra gli striscioni esposti, quelli con la scritta "Contro questa riforma un'altra rivolta" e "Per un'università pubblica, libera e aperta a tutti".
(© LaPresse)
Singolare protesta andata in scena sulle scale del rettorato dell'Università La Sapienza di Roma; una lezione all'aperto con tanto di lavagna, per illustrare il ddl Gelmini e spiegare lo stato attuale dell'università italiana. Ad intraprendere la protesta contro i "tagli" sono stati gli studenti di Fisica de La Sapienza. A tenere invece la propria spiegazione sulle scale del rettorato è stato il ricercatore di Fisica Leonardo Gualtieri. Tra gli striscioni esposti, quelli con la scritta "Contro questa riforma un'altra rivolta" e "Per un'università pubblica, libera e aperta a tutti".
(© LaPresse)
Singolare protesta andata in scena sulle scale del rettorato dell'Università La Sapienza di Roma; una lezione all'aperto con tanto di lavagna, per illustrare il ddl Gelmini e spiegare lo stato attuale dell'università italiana. Ad intraprendere la protesta contro i "tagli" sono stati gli studenti di Fisica de La Sapienza. A tenere invece la propria spiegazione sulle scale del rettorato è stato il ricercatore di Fisica Leonardo Gualtieri. Tra gli striscioni esposti, quelli con la scritta "Contro questa riforma un'altra rivolta" e "Per un'università pubblica, libera e aperta a tutti".
(© LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017