Excite

Tensione a Roma, la protesta dei terremotati aquilani

Scontri e tafferugli tra le forze dell'ordine ed una cinquantina di manifestanti aquilani, durante il corteo organizzato per le strade della capitale. Gli abitanti delle zone colpite dal terremoto del 2009 in Abruzzo chiedono al governo la sospensione delle tasse e misure di sostegno all'economia, oltre ad una ricostruzione e ad un risanamento concreto delle zone colpite dal sisma. L'itinerario del corteo partito da Piazza Venezia sino a via del Plebiscito, per arrivare a Palazzo Grazioli ha visto in più occasioni il blocco da parte delle forze di polizia (foto © LaPresse).
Scontri e tafferugli tra le forze dell'ordine ed una cinquantina di manifestanti aquilani, durante il corteo organizzato per le strade della capitale. Gli abitanti delle zone colpite dal terremoto del 2009 in Abruzzo chiedono al governo la sospensione delle tasse e misure di sostegno all'economia, oltre ad una ricostruzione e ad un risanamento concreto delle zone colpite dal sisma. L'itinerario del corteo partito da Piazza Venezia sino a via del Plebiscito, per arrivare a Palazzo Grazioli ha visto in più occasioni il blocco da parte delle forze di polizia (foto © LaPresse).
Scontri e tafferugli tra le forze dell'ordine ed una cinquantina di manifestanti aquilani, durante il corteo organizzato per le strade della capitale. Gli abitanti delle zone colpite dal terremoto del 2009 in Abruzzo chiedono al governo la sospensione delle tasse e misure di sostegno all'economia, oltre ad una ricostruzione e ad un risanamento concreto delle zone colpite dal sisma. L'itinerario del corteo partito da Piazza Venezia sino a via del Plebiscito, per arrivare a Palazzo Grazioli ha visto in più occasioni il blocco da parte delle forze di polizia (foto © LaPresse).
Scontri e tafferugli tra le forze dell'ordine ed una cinquantina di manifestanti aquilani, durante il corteo organizzato per le strade della capitale. Gli abitanti delle zone colpite dal terremoto del 2009 in Abruzzo chiedono al governo la sospensione delle tasse e misure di sostegno all'economia, oltre ad una ricostruzione e ad un risanamento concreto delle zone colpite dal sisma. L'itinerario del corteo partito da Piazza Venezia sino a via del Plebiscito, per arrivare a Palazzo Grazioli ha visto in più occasioni il blocco da parte delle forze di polizia (foto © LaPresse).
Scontri e tafferugli tra le forze dell'ordine ed una cinquantina di manifestanti aquilani, durante il corteo organizzato per le strade della capitale. Gli abitanti delle zone colpite dal terremoto del 2009 in Abruzzo chiedono al governo la sospensione delle tasse e misure di sostegno all'economia, oltre ad una ricostruzione e ad un risanamento concreto delle zone colpite dal sisma. L'itinerario del corteo partito da Piazza Venezia sino a via del Plebiscito, per arrivare a Palazzo Grazioli ha visto in più occasioni il blocco da parte delle forze di polizia (foto © LaPresse).
Scontri e tafferugli tra le forze dell'ordine ed una cinquantina di manifestanti aquilani, durante il corteo organizzato per le strade della capitale. Gli abitanti delle zone colpite dal terremoto del 2009 in Abruzzo chiedono al governo la sospensione delle tasse e misure di sostegno all'economia, oltre ad una ricostruzione e ad un risanamento concreto delle zone colpite dal sisma. L'itinerario del corteo partito da Piazza Venezia sino a via del Plebiscito, per arrivare a Palazzo Grazioli ha visto in più occasioni il blocco da parte delle forze di polizia (foto © LaPresse).
Scontri e tafferugli tra le forze dell'ordine ed una cinquantina di manifestanti aquilani, durante il corteo organizzato per le strade della capitale. Gli abitanti delle zone colpite dal terremoto del 2009 in Abruzzo chiedono al governo la sospensione delle tasse e misure di sostegno all'economia, oltre ad una ricostruzione e ad un risanamento concreto delle zone colpite dal sisma. L'itinerario del corteo partito da Piazza Venezia sino a via del Plebiscito, per arrivare a Palazzo Grazioli ha visto in più occasioni il blocco da parte delle forze di polizia (foto © LaPresse).
Scontri e tafferugli tra le forze dell'ordine ed una cinquantina di manifestanti aquilani, durante il corteo organizzato per le strade della capitale. Gli abitanti delle zone colpite dal terremoto del 2009 in Abruzzo chiedono al governo la sospensione delle tasse e misure di sostegno all'economia, oltre ad una ricostruzione e ad un risanamento concreto delle zone colpite dal sisma. L'itinerario del corteo partito da Piazza Venezia sino a via del Plebiscito, per arrivare a Palazzo Grazioli ha visto in più occasioni il blocco da parte delle forze di polizia (foto © LaPresse).
Scontri e tafferugli tra le forze dell'ordine ed una cinquantina di manifestanti aquilani, durante il corteo organizzato per le strade della capitale. Gli abitanti delle zone colpite dal terremoto del 2009 in Abruzzo chiedono al governo la sospensione delle tasse e misure di sostegno all'economia, oltre ad una ricostruzione e ad un risanamento concreto delle zone colpite dal sisma. L'itinerario del corteo partito da Piazza Venezia sino a via del Plebiscito, per arrivare a Palazzo Grazioli ha visto in più occasioni il blocco da parte delle forze di polizia (foto © LaPresse).
Scontri e tafferugli tra le forze dell'ordine ed una cinquantina di manifestanti aquilani, durante il corteo organizzato per le strade della capitale. Gli abitanti delle zone colpite dal terremoto del 2009 in Abruzzo chiedono al governo la sospensione delle tasse e misure di sostegno all'economia, oltre ad una ricostruzione e ad un risanamento concreto delle zone colpite dal sisma. L'itinerario del corteo partito da Piazza Venezia sino a via del Plebiscito, per arrivare a Palazzo Grazioli ha visto in più occasioni il blocco da parte delle forze di polizia (foto © LaPresse).
Scontri e tafferugli tra le forze dell'ordine ed una cinquantina di manifestanti aquilani, durante il corteo organizzato per le strade della capitale. Gli abitanti delle zone colpite dal terremoto del 2009 in Abruzzo chiedono al governo la sospensione delle tasse e misure di sostegno all'economia, oltre ad una ricostruzione e ad un risanamento concreto delle zone colpite dal sisma. L'itinerario del corteo partito da Piazza Venezia sino a via del Plebiscito, per arrivare a Palazzo Grazioli ha visto in più occasioni il blocco da parte delle forze di polizia (foto © LaPresse).
Scontri e tafferugli tra le forze dell'ordine ed una cinquantina di manifestanti aquilani, durante il corteo organizzato per le strade della capitale. Gli abitanti delle zone colpite dal terremoto del 2009 in Abruzzo chiedono al governo la sospensione delle tasse e misure di sostegno all'economia, oltre ad una ricostruzione e ad un risanamento concreto delle zone colpite dal sisma. L'itinerario del corteo partito da Piazza Venezia sino a via del Plebiscito, per arrivare a Palazzo Grazioli ha visto in più occasioni il blocco da parte delle forze di polizia (foto © LaPresse).
Scontri e tafferugli tra le forze dell'ordine ed una cinquantina di manifestanti aquilani, durante il corteo organizzato per le strade della capitale. Gli abitanti delle zone colpite dal terremoto del 2009 in Abruzzo chiedono al governo la sospensione delle tasse e misure di sostegno all'economia, oltre ad una ricostruzione e ad un risanamento concreto delle zone colpite dal sisma. L'itinerario del corteo partito da Piazza Venezia sino a via del Plebiscito, per arrivare a Palazzo Grazioli ha visto in più occasioni il blocco da parte delle forze di polizia (foto © LaPresse).
Scontri e tafferugli tra le forze dell'ordine ed una cinquantina di manifestanti aquilani, durante il corteo organizzato per le strade della capitale. Gli abitanti delle zone colpite dal terremoto del 2009 in Abruzzo chiedono al governo la sospensione delle tasse e misure di sostegno all'economia, oltre ad una ricostruzione e ad un risanamento concreto delle zone colpite dal sisma. L'itinerario del corteo partito da Piazza Venezia sino a via del Plebiscito, per arrivare a Palazzo Grazioli ha visto in più occasioni il blocco da parte delle forze di polizia (foto © LaPresse).
Scontri e tafferugli tra le forze dell'ordine ed una cinquantina di manifestanti aquilani, durante il corteo organizzato per le strade della capitale. Gli abitanti delle zone colpite dal terremoto del 2009 in Abruzzo chiedono al governo la sospensione delle tasse e misure di sostegno all'economia, oltre ad una ricostruzione e ad un risanamento concreto delle zone colpite dal sisma. L'itinerario del corteo partito da Piazza Venezia sino a via del Plebiscito, per arrivare a Palazzo Grazioli ha visto in più occasioni il blocco da parte delle forze di polizia (foto © LaPresse).
Scontri e tafferugli tra le forze dell'ordine ed una cinquantina di manifestanti aquilani, durante il corteo organizzato per le strade della capitale. Gli abitanti delle zone colpite dal terremoto del 2009 in Abruzzo chiedono al governo la sospensione delle tasse e misure di sostegno all'economia, oltre ad una ricostruzione e ad un risanamento concreto delle zone colpite dal sisma. L'itinerario del corteo partito da Piazza Venezia sino a via del Plebiscito, per arrivare a Palazzo Grazioli ha visto in più occasioni il blocco da parte delle forze di polizia (foto © LaPresse).
Scontri e tafferugli tra le forze dell'ordine ed una cinquantina di manifestanti aquilani, durante il corteo organizzato per le strade della capitale. Gli abitanti delle zone colpite dal terremoto del 2009 in Abruzzo chiedono al governo la sospensione delle tasse e misure di sostegno all'economia, oltre ad una ricostruzione e ad un risanamento concreto delle zone colpite dal sisma. L'itinerario del corteo partito da Piazza Venezia sino a via del Plebiscito, per arrivare a Palazzo Grazioli ha visto in più occasioni il blocco da parte delle forze di polizia (foto © LaPresse).
Scontri e tafferugli tra le forze dell'ordine ed una cinquantina di manifestanti aquilani, durante il corteo organizzato per le strade della capitale. Gli abitanti delle zone colpite dal terremoto del 2009 in Abruzzo chiedono al governo la sospensione delle tasse e misure di sostegno all'economia, oltre ad una ricostruzione e ad un risanamento concreto delle zone colpite dal sisma. L'itinerario del corteo partito da Piazza Venezia sino a via del Plebiscito, per arrivare a Palazzo Grazioli ha visto in più occasioni il blocco da parte delle forze di polizia (foto © LaPresse).
Scontri e tafferugli tra le forze dell'ordine ed una cinquantina di manifestanti aquilani, durante il corteo organizzato per le strade della capitale. Gli abitanti delle zone colpite dal terremoto del 2009 in Abruzzo chiedono al governo la sospensione delle tasse e misure di sostegno all'economia, oltre ad una ricostruzione e ad un risanamento concreto delle zone colpite dal sisma. L'itinerario del corteo partito da Piazza Venezia sino a via del Plebiscito, per arrivare a Palazzo Grazioli ha visto in più occasioni il blocco da parte delle forze di polizia (foto © LaPresse).
Scontri e tafferugli tra le forze dell'ordine ed una cinquantina di manifestanti aquilani, durante il corteo organizzato per le strade della capitale. Gli abitanti delle zone colpite dal terremoto del 2009 in Abruzzo chiedono al governo la sospensione delle tasse e misure di sostegno all'economia, oltre ad una ricostruzione e ad un risanamento concreto delle zone colpite dal sisma. L'itinerario del corteo partito da Piazza Venezia sino a via del Plebiscito, per arrivare a Palazzo Grazioli ha visto in più occasioni il blocco da parte delle forze di polizia (foto © LaPresse).
Scontri e tafferugli tra le forze dell'ordine ed una cinquantina di manifestanti aquilani, durante il corteo organizzato per le strade della capitale. Gli abitanti delle zone colpite dal terremoto del 2009 in Abruzzo chiedono al governo la sospensione delle tasse e misure di sostegno all'economia, oltre ad una ricostruzione e ad un risanamento concreto delle zone colpite dal sisma. L'itinerario del corteo partito da Piazza Venezia sino a via del Plebiscito, per arrivare a Palazzo Grazioli ha visto in più occasioni il blocco da parte delle forze di polizia (foto © LaPresse).
Scontri e tafferugli tra le forze dell'ordine ed una cinquantina di manifestanti aquilani, durante il corteo organizzato per le strade della capitale. Gli abitanti delle zone colpite dal terremoto del 2009 in Abruzzo chiedono al governo la sospensione delle tasse e misure di sostegno all'economia, oltre ad una ricostruzione e ad un risanamento concreto delle zone colpite dal sisma. L'itinerario del corteo partito da Piazza Venezia sino a via del Plebiscito, per arrivare a Palazzo Grazioli ha visto in più occasioni il blocco da parte delle forze di polizia (foto © LaPresse).
Scontri e tafferugli tra le forze dell'ordine ed una cinquantina di manifestanti aquilani, durante il corteo organizzato per le strade della capitale. Gli abitanti delle zone colpite dal terremoto del 2009 in Abruzzo chiedono al governo la sospensione delle tasse e misure di sostegno all'economia, oltre ad una ricostruzione e ad un risanamento concreto delle zone colpite dal sisma. L'itinerario del corteo partito da Piazza Venezia sino a via del Plebiscito, per arrivare a Palazzo Grazioli ha visto in più occasioni il blocco da parte delle forze di polizia (foto © LaPresse).
Scontri e tafferugli tra le forze dell'ordine ed una cinquantina di manifestanti aquilani, durante il corteo organizzato per le strade della capitale. Gli abitanti delle zone colpite dal terremoto del 2009 in Abruzzo chiedono al governo la sospensione delle tasse e misure di sostegno all'economia, oltre ad una ricostruzione e ad un risanamento concreto delle zone colpite dal sisma. L'itinerario del corteo partito da Piazza Venezia sino a via del Plebiscito, per arrivare a Palazzo Grazioli ha visto in più occasioni il blocco da parte delle forze di polizia (foto © LaPresse).
Scontri e tafferugli tra le forze dell'ordine ed una cinquantina di manifestanti aquilani, durante il corteo organizzato per le strade della capitale. Gli abitanti delle zone colpite dal terremoto del 2009 in Abruzzo chiedono al governo la sospensione delle tasse e misure di sostegno all'economia, oltre ad una ricostruzione e ad un risanamento concreto delle zone colpite dal sisma. L'itinerario del corteo partito da Piazza Venezia sino a via del Plebiscito, per arrivare a Palazzo Grazioli ha visto in più occasioni il blocco da parte delle forze di polizia (foto © LaPresse).
Scontri e tafferugli tra le forze dell'ordine ed una cinquantina di manifestanti aquilani, durante il corteo organizzato per le strade della capitale. Gli abitanti delle zone colpite dal terremoto del 2009 in Abruzzo chiedono al governo la sospensione delle tasse e misure di sostegno all'economia, oltre ad una ricostruzione e ad un risanamento concreto delle zone colpite dal sisma. L'itinerario del corteo partito da Piazza Venezia sino a via del Plebiscito, per arrivare a Palazzo Grazioli ha visto in più occasioni il blocco da parte delle forze di polizia (foto © LaPresse).
Scontri e tafferugli tra le forze dell'ordine ed una cinquantina di manifestanti aquilani, durante il corteo organizzato per le strade della capitale. Gli abitanti delle zone colpite dal terremoto del 2009 in Abruzzo chiedono al governo la sospensione delle tasse e misure di sostegno all'economia, oltre ad una ricostruzione e ad un risanamento concreto delle zone colpite dal sisma. L'itinerario del corteo partito da Piazza Venezia sino a via del Plebiscito, per arrivare a Palazzo Grazioli ha visto in più occasioni il blocco da parte delle forze di polizia (foto © LaPresse).
Scontri e tafferugli tra le forze dell'ordine ed una cinquantina di manifestanti aquilani, durante il corteo organizzato per le strade della capitale. Gli abitanti delle zone colpite dal terremoto del 2009 in Abruzzo chiedono al governo la sospensione delle tasse e misure di sostegno all'economia, oltre ad una ricostruzione e ad un risanamento concreto delle zone colpite dal sisma. L'itinerario del corteo partito da Piazza Venezia sino a via del Plebiscito, per arrivare a Palazzo Grazioli ha visto in più occasioni il blocco da parte delle forze di polizia (foto © LaPresse).

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017