Excite

Fotoreporter ucciso a Bangkok: è Fabio Polenghi

Negli scontri a fuoco che si stanno consumando in questi giorni a Bangkok è stato ucciso un fotoreporter italiano, Fabio Polenghi.

Lo ha riconosciuto un'amica dopo aver visto le immagini dell'uomo in un filmato in cui veniva trasportato in ospedale.

Le crude foto degli scontri a Bangkok

La prima agenzia a dare la notizia della morte di un giornalista italiano era stata la France Press, che citava fonti sanitarie locali e aveva parlato anche del ferimento e del ricovero di un altro giornalista di nazionalità olandese. Feriti anche due giornalisti stranieri, un danese e un americano, entrambi però in buone condizioni.

Secondo le prime ricostruzioni, non ufficiali, Polenghi si trovava nel bel mezzo dell'assalto dei militari alle camicie rosse e sarebbe stato ucciso insieme ad almeno altre 4 persone; un testimone avrebbe dichiarato che il giornalista italiano 'è stato colpito allo stomaco da un colpo d'arma da fuoco'.

Su Facebook Polenghi si descriveva come un freelance che realizza 'fotografici nei settori del reportage, ritratto, moda e pubblicitario' e raccontava così ciò che faceva: 'l'universo del mio lavoro rappresenta in parte anche quello dei miei piaceri'.

Stando alle ultimissime notizie, un leader delle camicie rosse thailandesi avrebbe annunciato di essere pronto alla resa dopo l'offensiva militare per disperdere i manifestanti nel centro di Bangkok.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017