Excite

Francesco Schettino libero anche dopo Pasqua

  • Mediaset.it

Francesco Schettino libero anche dopo Pasqua. E' questa la richiesta del comandante della Costa Concordia in seguito alle tre ore di libertà assaporate che gli sono state concesse, mandando su tutte le furie i procuratori di Grosseto ingnari dell'accaduto, per le festività. Schettino si è recato a pranzo dalla sorella a Meta di Sorrento.

Così Francesco Schettino non si accontenta e chiede la libertà dagli arresti domiciliari attraverso il suo avvocato Bruno Leporatti, il quale considera che non ci siano presupposti per mantenere il comandante della Costa Concordia ai domiciliari. Sono fissate per oggi le udienze che stabiliranno se il comandante potrà tornare in libertà o meno.

La Procura di Grosseto invece resta convinta che il comandante responsabile del naufragio della Costa Concordia il 13 gennaio scorso debba essere condotto in carcere, soprattutto per i potenziali pericoli della fuga e dell'inquinamento delle prove. Sul permesso concesso ieri a Schettino, infatti, il procuratore Francesco Verusio ha detto al Tg5 che "se ci fosse stato chiesto un parere sarebbe stato negativo".

Schettino è accusato di omicidio plurimo colposo, naufragio, abbandono di persone incapaci. Tuttavia, qualunque sarà la decisione della Cassazione da un conteggio dei difensori emerge che dopo metà luglio Schettino potrebbe comunque tornare libero per decorrenza dei termini degli arresti domiciliari, condizione in cui si trova dal 17 gennaio scorso.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017