Excite

Francesco Schettino, personaggio controverso

  • Corriere.it

Chi è Francesco Schettino, il comandante alla guida della Costa Concordia affondata la notte del 13 gennaio scorso? Personaggio controverso, vigliacco ammutinatore responsabile di una "grossa bravata", spregiudicato e bugiardo o saggio timoniere che nella tragedia ha cercato di salvare il salvabile? Molte accuse e forse qualche giudizio affrettato.

Francesco Schettino condannato a 16 anni nella sentenza di primo grado del processo Concordia

Accusato di essere l'unico responsabile del naufragio, Schettino è stato letteralmente scaricato dai vertici della Costa Crociere e dai colleghi. Additato dai testimoni come "ufficiale in fuga", o peggio "timoniere attento più alle belle donne che al resto". Monique Maurek testimone quella notte del disastro avvenuto a 150 metri dall'Isola del Giglio, racconta: "Quello che mi scandalizza di più è quando ho visto il comandante passare gran parte della serata del naufragio bere al bar sotto braccio a una bella donna".

Le bugie di Schettino - Video

Schettino attualmente si trova in stato di fermo nel carcere di Grosseto, sorvegliato a vista. Si teme infatti la fuga e l'inquinamento delle prove. Le accuse sono gravi: omicidio colposo plurimo, naufragio e abbandono della nave. "E' sconvolto e turbato", dice il suo legale Bruno Leporatti.

Naufragio Concordia, gli aggiornamenti

Ed è sconvolta anche la famiglia del comandante della Costa Concordia, i genitori, la moglie e la figlia quindicenne, un fratello e una sorella, che abitano a Meta, località in provincia di Napoli.

Nato 52 anni fa a Castellamare di Stabbia, look non proprio da lupo di mare, abbronzato e un pò tirato, Schettino è stimato dalla gente di mare di Napoli. I marinai ricordano che ha frequentato l'istituto nautico Nino Bixio di Piano di Sorrento, la stessa scuola che ha diplomato armatori come Achille Lauro e Gianluigi Aponte. Dopo aver conseguito il diploma di capitano di lungo corso, ha fatto la trafila da allievo ufficiale a comandante. E' stato in molte compagnie. Nella Costa crociere c'era da dieci anni.

Solo la magistratura stabilirà se il vero responsabile del disastro della Concordia è Francesco Schettino. E' certo però che Edward Smith, comandante del Titanic, prima di affondare, allontanandosi disse: "Addio gente, seguirò la mia Nave".

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017