Excite

Francia. Incidente nella centrale nucleare di Fessenheim: due feriti

  • Infophoto

Un incidente con feriti si è verificato nella centrale nucleare francese di Fessenheim, a sud di Strasburgo, in Alsazia: un'avaria chimica ("un rilascio di vapore di perossido di idrogeno") ha provocato il ferimento con ustioni di due dipendenti della centrale. Le prime ricostruzioni hanno parlato di un incendio in una componente chimica dell'infrastruttura, che si trova a pochissimi chilometri dal Reno, sul confine tra la Francia e la Germania.

Leimmagini della centrale nucleare di Fessenheim: guarda il video

Il colosso Edf, proprietario della centrale, ha subito diffuso un comunicato stampa in cui ha smorzato i toni, parlando di una esplosione di modesta entità, che non si è verificata nella sala dei reattori, ma in quelle attigue. Solo i due operai nelle immediate vicinanze sono rimasti feriti: l'esplosione ha provocato loro ustioni alle mani, nonostante, precisa Edf, indossassero i guanti di protezione.

Al momento l'allarme per il rogo è rientrato e la situazione è sotto controllo: sul posto c'è una squadra di 50 vigili del fuoco, ma l'incidente è destinato a riaccendere le polemiche sulla pericolosità del nucleare, soprattutto nella centrale di Fessenheim, già teatro di altri episodi di questo genere. L'ultimo si era verificato lo scorso 25 aprile, con un incendio senza conseguenze.

Inaugurata nel lontano 1977, la centrale è la più vecchia ancora in attività in Francia: oggetto della campagna elettorale tra Hollande e Sarkozy, nel programma del socialista uscito vincitore alle urne è prevista proprio la chiusura e la dismissione dell'impianto nel 2017, d'accordo con i Verdi che vorrebbero rinunciare al nucleare. Un intento quasi impossibile da realizzare in Francia, dove le centrali in funzione sono 50 e garantiscono l'80% dell'energia elettrica del Paese.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017