Excite

Fratelli Pappalardi: oggi il riconoscimento

Francesco e Salvatore Pappalardi, scomparsi da Gravina, in Puglia, il il 5 giugno 2006, e ritrovati ieri in fondo ad una cisterna del loro paese, sono morti in seguito ad una lunga e atroce agonia. E' quanto emergerebbe da alcuni dati che confermerebbero anche l'ipotesi secondo la quale i due ragazzini erano ancora vivi dopo la caduta nella cisterna.

I corpi di Ciccio e Tore non sono stati trovati in corrispondenza dell'imboccatura del pozzo. Non sono quindi rimasti fermi dopo essere precipitati giù (gettati o caduti) per i 22 metri del cunicolo che dal terrazzo porta alla cisterna sotto l'edificio. I cadaveri dei due fratellini sono stati trovati rannicchiati, in posizione fetale: Ciccio con le mani tra le gambe, Tore con il pollice in bocca, lontani diversi metri uno dall'altro, senza scarpe, con i pantaloni leggermente abbassati, un giubbotto sfilato. Sarebbero morti di fame e di freddo.

> La compagna del padre di Ciccio e Tore sviene

> Le immagini del recupero dei corpi di Francesco e Salvatore

> I protagonisti e i momenti salienti del giallo di Gravina

> Il pozzo del ritrovamento

La diretta

16.30 Parla Angela Aliani, legale difensore del papà dei due fratellini: "Probabilmente nella cisterna è caduto prima Ciccio, perchè ha quasi certamente una frattura alla gamba sinistra. Ciccio può aver chiesto aiuto al fratello Salvatore, che è finito nel pozzo nel tentativo di soccorrere Francesco. Il cadavere di Salvatore era a circa 15 metri di distanza, vicino ad una parete della cisterna dove si trova anche un davanzale alto un metro e mezzo. Sul davanzale sono state trovate le scarpe di Salvatore, una scarpa di Francesco e la t-shirt di Salvatore. Per terra, sotto il davanzale, si trovava il giubbottino verde di Ciccio. Salvatore ha provato ad uscire: su una parete della cisterna c'erano segni di unghiate".

12.35 L'avvocato Angela Aliani ha presentato istanza di scarcerazione nei confronti di Filippo Pappalardi, il padre dei due bambini che è in carcere dal 27 novembre scorso con l'accusa di duplice omicidio.

11:11 L'avvocato della madre di Ciccio e Tore, Domenico Molfetta, ha fatto sapere che Rosa Carlucci si sente "male, male, molto male" dopo la procedura di riconoscimento.

10.10 Maria Ricupero è uscita dall'Istituto di medicina legale. La donna è svenuta all'uscita dall'Istituto, mentre cercava inutilmente di sottrarsi all'assedio di giornalisti e telecamere (le immagini del malore). Mentre la polizia tentava di proteggerla e di accompagnarla alla sua automobile, la donna è caduta per terra in uno dei vialetti dell'ospedale. Subito dopo è stata fatta salire su un'automobile del Policlinico insieme con degli infermieri.

9.47 E' arrivata al Policlinico di Bari, Maria Ricupero, la compagna di Filippo Pappalardi, il padre dei due bambini che è attualmente in carcere con l'accusa di omicidio.

9.45 Si è concluso il riconoscimento di Rosa Carlucci, mamma di Ciccio e Tore. La donna è stata fatta uscire da un accesso secondario all'Istituto per evitare i giornalisti e le telecamere che l'aspettavano fuori.

9.00 La madre di Francesco e Salvatore, Rosa Carlucci, è arrivata al Policlinico di Bari per il riconoscimento dei corpi dei due figli recuperati ieri.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016