Excite

Frecciarossa tiene in ostaggio una donna incinta

Frecciarossa e Trenitalia sono di nuovo sotto processo mediatico per un errore del macchinista del treno che mercoledì pomeriggio ha tenuto in 'ostaggio' dei passeggeri. Il convoglio partito da Napoli alle 17.50 era destinato a terminare la sua corsa a Milano, con una tappa intorno alle 21 a Bologna.

A denunciare l'accaduto è l'avvocato Angelo Pisani di Noiconsumatori.org, il quale ha raccontato i punti saliente dell'episodio all'Ansa, affermando che tra le persone bloccate c'era anche una donna incinta con un bambino di due anni.

Pisani ha dichiarato: 'Il treno giunge a Bologna alle 22.17, con 40 minuti di ritardo, e imprigiona i passeggeri della carrozza 1, prima classe in coda al treno poiché il conducente ferma il treno non in prossimità del marciapiede come avrebbe dovuto, ma in corrispondenza dei binari e le porte del treno non si aprono. Dopo lo stop per permettere la salita sulle altre carrozze dei passeggeri diretti a Milano il treno riparte tenendo imprigionati vari passeggeri che sarebbero dovuti scendere a Bologna tra cui una donna incinta e con un bambino al seguito di 2 anni'.

L'odissea della donna però non termina qui, infatti, le avevano assicurato un albergo per trascorrere la notte a Milano, evento mai verificatosi. La gravida è stata lasciata da sola, senza assistenza e grazie ad un agente di Napoli è riuscita a trovare un posto dove dormire. Al danno si è aggiunta la beffa. Infatti, la donna ha dovuto pagare anche il biglietto per ritornare a Bologna.

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017