Excite

Fucilato a morte Ronnie Lee Gardner

Ha scelto di morire fucilato il condannato a morte Ronnie Lee Gardner, 49 anni, che è stato giustiziato nello Utah dopo il respingimento della richiesta di rinvio da parte del Governatore dello Stato.

L'uomo era stato chiamato a desistere e a scegliere una diversa condanna a morte ma alla fine ha optato per quella che è considerata una tra le forme più atroci di uccisione e che lo stato dello Utah ha bandito nel 2004 permettendo però a quelli che sono già stati condannati entro quella data di scegliere questa modalità.

Guarda le immagini di Ronnie Lee Gardner

Gardner è stato giustiziato secondo il preciso rito della fucilazione: è stato legato ad una sedia e contro di lui sono stati puntati ben 5 fucili calibro 30 che hanno sparato all’altezza del cuore dopo che l'uomo ha pronunciato le sue ultime parole ed è stato coperto con un cappuccio in volto per non vedere il viso del suo assassino.

'Ha voluto che nessuno lo vedesse mentre lo fucilavano. Avrei voluto essere lì per lui, gli volevo molto bene', ha detto la sorella maggiore dell'uomo che prima di morire ha mangiato una bistecca, un'aragosta, della torta di mele e del gelato alla vaniglia mentre guardava Il signore degli anelli.

Ronnie Lee Gardner era stato condannato a morte nel 1985 per aver ucciso prima il barista Melvyn Otterstrom e poi, durante il processo per questo omicidio, il giudice Michael Burdell.

(foto by Deseretnews.com)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017