Excite

Fukushima, avviata l'operazione di eutanasia per gli animali

Eutanasia per gli animali allevati all'interno della zona di esclusione di 20 Km intorno alla centrale nucleare di Fukushimas Daiichi. Il via libera è stato dato lo scorso 25 aprile dalla prefettura di Fukushima che prevede l'eutanasia, appunto, per gli animali troppo indeboliti per tornare al pascolo o per essere alimentati nelle stalle e di disinfettare le carcasse degli animali morti.

Le immagini della centrale nucleare di Fukushima

Nella zona vietata dove ci sono oltre 370 aziende di allevamento, che ospitano 4mila bovini, 30mila suini, 630mila polli e 100 cavalli, sono entrati sei funzionari della prefettura, compresi dei veterinari. Molti animali di queste aziende di allevamento sono già morti per il terremoto e lo tsunami dello scorso 11 marzo, altri sono morti di fame, ma altri vagano ancora all'aperto.

Tutte le news sul terremoto in Giappone

I video del terremoto in Giappone

Terremoto Giappone, le immagini dall'alto prima e dopo il disastro dell'11 marzo 2011

Così la prefettura di Fukushima ha deciso di dare il via libera all'operazione di eutanasia, che dovrebbe essere completata entro fine maggio, sottolineando tuttavia che nessun animale verrà abbattuto se i suoi proprietari non sono d'accordo, anche perché non esiste nessuna normativa che preveda cosa debba essere fatto in una situazione del genere.

Nel frattempo lunedì mattina circa 120 agenti di polizia delle prefetture di Fukushima e Tokyo sono entrati nelle zone costiere di Futaba Town nella prefettura di Fukushima, un comune del distretto di Nakano, a 4,5 Km dalla centrale nucleare di Fukushima Daiichi. Si tratta di una zona off-limits nella quale gli agenti hanno fatto il loro ingresso indossando adeguate protezioni con l'obiettivo di fare una prima ricerca su vasta scala delle vittime del disastro dell'11 marzo.

Secondo quanto descritto dalla troupe dell'Nhk che ha seguito i poliziotti, lo scenario che si è presentato è stato davvero spettrale. La Nhk ha fatto sapere: 'Una delle ciminiere della centrale nucleare è visibile sopra un bosco e le case punteggiano i campi. Auto, mobili, articoli per la casa e alto sono sparsi in giro tra le case distrutte dallo tsunami'. E ancora: 'Non ci sono segni di persone, ma cani e gatti, una volta animali domestici, possono essere intravisti ogni tanto. Alcune case hanno il bucato appeso fuori, una testimonianza di quanto in fretta siano fuggiti i residenti. La polizia dice che molte persone potrebbero ancora essere disperse nelle aree circostanti l'impianto di Fukushima Daiichi e che raddoppierà i suoi sforzi'.

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017