Excite

Fumo, smettere con gli sms

  • Foto:
  • ©LaPresse

Secondo alcuni ricercatori inglesi i messaggi di testo inviati dai cellulari possono essere utili come strumento per smettere di fumare. I ricercatori della London School of Hygiene & Tropical Medicine (Londra, Regno Unito) hanno dimostrato l'efficacia del programma 'txt2stop', basato sull'invio automatico di appositi messaggi di testo. Lo studio è stato pubblicato da The Lancet.

Caroline Free, autrice principale della ricerca, ha spiegato che ricevere sms personalizzati che incoraggiano ad astenersi dal fumo aiuta a resistere alla tentazione. La Free ha poi sottolineato che le persone vedono questi messaggi come un amico che le incoraggia o un angelo che guarda loro le spalle.

Ma vediamo come è stato condotto lo studio. Sono stati presi in esame 5800 soggetti, divisi in due gruppi. I soggetti del primo gruppo hanno ricevuto per cinque settimane cinque sms di incoraggiamento al giorno. Nelle successive 26 settimane il numero di sms è sceso da cinque a tre al giorno. I fumatori, in ogni caso, potevano richiedere l'invio di sms motivazionali di emergenza in caso di crisi di astinenza. Bastava inviare un sms con la parola inglese 'crave', aver voglia, o 'lapse', mancanza. I soggetti del secondo gruppo, invece, hanno ricevuto sms, piuttosto banali, solo ogni due settimane.

Nel corso dell'esperimento a tutti i partecipanti è stato richiesto di inviare via posta dei campioni di saliva. Gli esami condotti in seguito hanno valutato i livelli di cotinina, un derivato della nicotina, nella saliva dei partecipanti. In sei mesi il 10,7 per cento dei volontari appartenenti al primo gruppo, contro il 4,9 per cento del secondo gruppo. Un risultato che ha dimostrato il successo del programma basato sugli sms.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017