Excite

Gabriele Paolini denunciato per l'incursione di ieri al Tg1

L'inviata del TG1 Sonia Sarno ieri, in via del Plebiscito a Roma, è stata strattonata e fatta cadere a terra dal noto disturbatore televisivo Gabriele Paolini che tentava di farsi inquadrare dalla telecamera.

Guarda il video

Una nota dell'ufficio stampa della Questura di Roma ha reso noto: "Alle ore 13.30 durante la diretta televisiva del TG1 realizzata, in occasione del rientro nella Capitale del Presidente del Consiglio Berlusconi, il noto Gabriele Paolini, nel tentativo di disturbare il collegamento televisivo, ha strattonato la giornalista della Rai, Sonia Sarno facendola cadere in terra. Gli Agenti della Polizia di Stato in servizio nei pressi dell'obiettivo istituzionale, sono immediatamente intervenuti, ma il Paolini alla vista del personale in divisa è fuggito in direzione di Piazza Venezia. La giornalista al termine del breve collegamento, è stata prontamente soccorsa e ha espresso il desiderio di querelare l'aggressore, a lei ben noto per le sue abituali 'incursioni' durante le dirette televisive. Negli uffici del Commissariato Trevi durante la denuncia, la giornalista non ha lamentato il mancato o tardivo intervento delle forze dell'ordine, anzi ha più volte ringraziato i poliziotti per il tempestivo soccorso prestatole. Giova precisare che il Paolini è stato più volte denunciato per analoghi episodi e recentemente nei suoi confronti la Questura ha adottato il provvedimento dell'Avviso Orale, invitando lo stesso a desistere da tali azioni di disturbo nonché il provvedimento del Foglio di Via Obbligatorio con in divieto di rientro nel comune di Fiumicino".

Ma come fatto sapere dall'ufficio stampa dello stesso Paolini, anche il disturbatore televisivo è intenzionato a presentare denuncia contro i tecnici Rai che lo avrebbero butatto per terra. L'ufficio stampa di Paolini ha reso noto: "L'Arlecchino della tv Gabriele Paolini, dopo diretta del Tg1 delle 13.31, si è accasciato lungo Via del Corso, ha rimesso ed è svenuto. Durante il parapiglia con tre tecnici che si sono scagliati contro il birichino della tv, durante il collegamento televisivo con il Tg1 da Via del Plebiscito, Paolini è caduto a terra, insieme alla giornalista Rai ed ha sbattuto violentemente la testa... Con il suo consulente giuridico presenterà denuncia contro i tecnici Rai per aggressione. I due studi legali di Paolini stanno ricostruendo la dinamica dell'aggressione".

Solidarietà alla Sarno è stata espressa dal Cdr del Tg1, del Tg3, di Rainews24 e del Tg5. Il Cdr del Tg1 ha scritto: "Non solo l'ennesima interruzione di una diretta del telegiornale del servizio pubblico, ma una vera e propria aggressione fisica. Questo è quanto ha dovuto subire la nostra collega Sonia Sarno davanti a uno dei luoghi più protetti d'Italia, palazzo Grazioli". Il Cder del Tg1 ha espresso "la solidarietà di tutta la redazione alla collega Sarno" e ha chiesto come mai "in tutti questi anni le forze dell'ordine non siano mai riuscite a tenere a freno le incursioni teppistiche di questo personaggio".

Il Cdr del Tg3 attraverso un comunicato ha affermato: "E' l'ennesima aggressione ad opera del solito Paolini che approfitta delle telecamere usate nelle dirette all'esterno per ostacolare il lavoro del servizio pubblico. E' incredibile constatare come perfino oggi, dove a via del Plebiscito non mancavano le forze dell'ordine, il solito soggetto sia riuscito ad agire indisturbato creando un grave disagio al lavoro della collega".

Il Cdr di Rainews24 ha fatto sapere: "Ancora una volta il 'solito noto' riesce a disturbare una giornalista che sta svolgendo il proprio lavoro. Con l'aggravante in questa occasione di aver messo in atto una vera e propria aggressione. Nell'esprimere la piena solidarietà alla collega il Cdr di Rainews24 ritiene intollerabile che il personaggio 'arci-noto' possa continuare, come fa da anni, ad agire indisturbato".

Il Cdr del Tg5, infine, esprimendo la propria solidarietà alla collega del Tg1 ha affermato di essere stupito del fatto "che le autorità di polizia continuino a non intervenire nei confronti di una persona che in maniera palese e dichiarata apporta molestie a liberi cittadini impegnati nello svolgimento del proprio lavoro. E questo nonostante tali episodi si verifichino ormai regolarmente da anni".

Foto: youtube.com

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017