Excite

Gay aggredito a Roma, l'appello a Silvio Berlusconi

E' stato aggredito a Roma qualche giorno fa il giovane ragazzo omosessuale che tramite l'Arcigay ha deciso di parlare direttamente con Silvio Berlusconi chiedendogli che venga presto varata una legge contro l'omofobia.

'Credo ci sia bisogno di azioni concrete e voglio fare un appello al presidente Berlusconi affinché venga approvata la legge contro l'omofobia', dice il ragazzo che sporgerà denuncia contro ignoti per le percosse subite in prossimità del Colosseo pochi giorni fa all'uscita di un locale per gay.

Ascolta l'appello del ragazzo aggredito rivolto a Silvio Berlusconi

'Voglio ringraziare Gay Help Line per il supporto ricevuto e tutte le manifestazioni di solidarietà che ho ricevuto dalle istituzioni. Nello stesso tempo', aggiunge il ragazzo, 'mi auguro che le forze dell'ordine risolvano il mio caso, ma anche tutti quelli ancora irrisolti. Come atto di civiltà spero che ci sia una partecipazione attiva al prossimo Gay Pride di Roma, il 3 luglio, dove sicuramente parteciperò anch'io'.

Intanto ieri sera a Roma si è tenuta una fiaccolata proprio contro l'omofobia che ha visto la partecipazione di circa 200 persone che si sono date appuntamento davanti al Coming Out, in zona Colosseo, per ribadire la necessità di una legge apposita e contro i frequenti episodi di razzismo della Capitale.

Il tutto facendo sventolare bandiere arcobaleno con lo slogan: Ogni bacio una rivoluzione 3 luglio 2010 contro l'omofobia.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017