Excite

Gemelline scomparse: 'Alessia e Livia riposano in pace'

Il giallo delle gemelline scomparse, Alessia e Livia, potrebbe avere una tragica conclusione. Il padre Matthias Shepp le aveva rapite il 31 gennaio e da allora delle piccole non si sa più nulla. Intorno alla vicenda un puzzle complicato fatto di spostamenti, di lettere e di soldi inviati alla moglie fino al suicidio dell'uomo alla stazione ferroviaria di Cerignola.

Alcune foto delle gemelline scomparse

Una storia familiare drammatica, che in queste ore fa registrare nuovi inquietanti risvolti. Matthias, prima di porre fine alla sua vita, ha inviato alla moglie, Irina Lucidi, 16 lettere ognuna delle quali contenenti dei soldi, per un totale di 7500 euro. La cifra fa riferimento all'assegno mensile chiesto per il divorzio.

Tra le tante lettere che sono arrivate in questi giorni, l'ultima è drammatica, e potrebbe far luce sul complicato giallo delle gemelline scomparse: 'Le bambine riposano in pace, non hanno sofferto. Non le rivedrai più'. Poche parole, che non lasciano dubbi sulla sorte di Alessia e Livia.

Gli inquirenti continuano a cercare e a seguire il percorso fatto dall'uomo. Matthias prima di sparire avrebbe cercato su internet informazioni sui veleni e le armi da fuoco, poi si è informato sulla nave per la Corsica. Secondo alcune testimonianze, sull'isola francese era andato con le bambine, per poi ritornare da solo verso altre mete.

Eppure una barista afferma di averli visti tutti e tre a Cerignola, ma non ci sono ancora riscontri. È proprio in Corsica e a Cerignola che si concentrano le ricerche dei corpi delle piccole, anche se la madre non riesce ad arrendersi è urla: 'Continuate a cercare'.

Update ore 12:00: Gli inquirenti hanno offerto nuovi dettagli sull'ultima lettera inviata da Matthias Shepp alla moglie Irina Lucidi. L'uomo non lascia dubbi sulla sorte delle bambine: 'Ho ucciso Alessia e Livia e mi sto per suicidare. Le bambine riposano in pace, non hanno sofferto. Non le rivedrai più'. Probabilmente i loro corpi si trovano in Corsica, ultima tappa in cui sono state viste le gemelline in compagnia del padre.

La missiva è stata inviata il 3 febbraio da Bari, un giorno prima del suicido dell'uomo e non è la stessa lettera lasciata nella sua casa in Svizzera prima di partire. A riportare la notizia è stato il quotidiano 'Le Parisien', che afferma come Shepp abbia 'chiaramente annunciato il suo progetto di ucciderle e poi di mettere fine ai suoi giorni al termine del progetto'. Questa news non era stata data per evitare che le ricerche si fermassero e per non scoraggiare i testimoni a collaborare.

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017