Excite

Germanwings, "Il copilota Andreas Lubitz suicida, schianta l'aereo volontariamente contro le montagne"

  • Facebook

Andreas Lubitz, 28enne copilota dell'Airbus A320 della Germanwings che nella mattinata di martedì si è schiantato contro le montagne dell'Alta Provenza, ha provocato volontariamente l'incidente costato la vita di 150 persone. E' quanto ha stabilito l'analisi della scatola nera del volo 4U9525 Barcellona-Dusseldorf.

La notizia è stata riportata dal New York Tymes, che ha pubblicato parte del contenuto della registrazione della scatola nera. Al momento dello schianto, avvenuto a 700 km/h, il copilota era da solo ai comandi, mentre all'esterno il comandante stava disperatamente cercando di rientrare in cabina, dalla quale era uscito probabilmente per recarsi in bagno.

Andreas Lubitz, le foto del copilota della Germanwings

Dalla registrazione della scatola nera si ascolta il pilota bussare alla porta della cabina, non ottenendo però risposta. La situazione si fa minuto dopo minuto più tesa, man mano che il comandante si rende conto della gravità del momento.

Fidanzato con una ragazza italiana, ecco chi era Andreas Lubitz

NIENTE MALORE - Il pilota bussa sempre più violentemente alla porta "Ad un certo punto cerca di buttarla giù", ha riferito una fonte al Nyt, ma dall'interno non proviene alcun rumore. Solo silenzio. Andres Lubitz non è stato vittima di un malore: dai rilievi della scatola nera si nota altresì che l'aereo è stato pilotato fino all'ultimo secondo. Probabilmente i passeggeri si sono resi conto del loro destino solo negli ultimi istanti, perché "solo verso la fine si ascoltano le loro urla", spiega il quotidiano statunitense.

A partire dai fatti dell'11 settembre 2001, l'apertura della porta di una cabina di pilotaggio di un aereo civile è più complessa. Essa può comunque essere chiusa dall'interno.

CHI ERA ANDRES LIBITZ - Tedesco, nato a Montabaur, in Renania, nonostante la giovanissima età, Andreas Libitz aveva accumulato più di 600 ore di volo. Lavorava con la Germanwings dal 2013. Aveva superato brillantemente tutti i test psicologici e, a quanto pare, era particolarmente bravo, tanto da essere finito nel "FAA Airmen Certification Database" dell'aviazione Usa, attestato che spetta esclusivamente ai piloti più brillanti.

GLI INQUIRENTI: "NON PARLATE DI SUICIDIO" - La procura di Marsiglia, che si occupa delle indagini, ha chiesto di non parlare di suicidio: "Il suicidio è un atto che si compie da soli, qui parliamo di 150 vittime".

I PRECEDENTI PIU' ECLATANTI - Purtroppo non è la prima volta che un pilota d'aereo civile provoca volontariamente un incidente. In tal senso, seri dubbi sono stati espressi sulle catastrofi dei voli Los Angeles-New York-Il Cairo del 31 ottobre 1999, Agadir-Casablanca del 21 agosto 1994 e Jakarta-Singapore del 19 dicembre 1997.

TRAGEDIA DEL VOLO EGYPT AIR 990 - Il 31 ottobre 1999, 217 persone morirono nell' incidente del Boeing 767 della Egypt Air partito da Los Angeles e diretto a Il Cairo. L'aereo precipitò nell'Oceano Atlantico, in acque internazionali, a 97 chilometri dall'Isola di Nantucket, Massachusetts. Dalle registrazioni della scatola nera si ascolta Gamil El Batouty, primo ufficiale impadronitosi dei comandi, dire "Mi affido a Dio" più volte. Poi lo schianto contro le acque atlantiche.

TRAGEDIA DEL VOLO ATR42 DELLA ROYAL AIR MAROC - Il 21 agosto 1994, Younes Khiati, 35enne pilota dell'ATR42 Agadir-Casablanca della Royal Air Maroc, punta deliberatamente l'aereo versa terra, poco dopo il decollo. Drammatici gli ultimi secondi di conversazione tra il copilota che chiede al superiore: "Comandante, cosa fa?" ottenendo come risposta solo un "Morire". Nello schianto moriranno 44 persone, tra cui 8 italiani.

TRAGEDIA DEL VOLO SILKAIR 185 - Il 19 dicembre 1997, il capitano Tsu Way Mingil schiantò il Boeing 737-300 della Silkair partito da Jakarta e diretto a Singapore nella giungla dell'isola di Sumatra. Negli ultimi secondi di registrazione della scatola nera si ascolta il copilota tentare invano la presa dei comandi. A morire furono 104 persone.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017