Excite

Emergenza nomadi, Alemanno chiede al Viminale 30 milioni

Dopo l'incendio nel campo Rom di Roma, in via Appia Nuova, che ha causato la morte di quattro bambini, il sindaco Gianni Alemanno e il prefetto Giuseppe Pecoraro hanno inviato una lettera al ministro dell'Interno Roberto Maroni chiedendo 30 milioni di euro di nuovi fondi per l'attuazione del piano nomadi nella Capitale.

Le foto dell'incendio nel campo rom di Roma

Ma il ministro dell'Interno si è detto perplesso. Il Viminale ha ricordato di aver stanziato in passato 60 milioni di euro suddivisi in cinque regioni: Lazio, Lombardia, Piemonte, Veneto e Campania. E la regione Lazio ha ricevuto dallo Stato 20 di questi milioni, ai quali si devono aggiungere 12 milioni concessi dal Comune e dalla Regione.

Intervenendo alla trasmissione in onda su Radio Uno, Radio Anch'io, Alemanno ha spiegato: 'Credo che il ministro Maroni non abbia compreso il senso della lettera mia e del Prefetto. Il piano nomadi inizialmente era stato pensato per le presenze storiche dei nomadi prevalentemente provenienti dall'ex Jugoslavia. Oggi ci troviamo di fronte ad un nuovo flusso di nomadi romeni e sono circa 2.400. E per affrontare questa situazione c'è bisogno di nuove risorse'.

Il primo cittadino si è detto poi pronto ad appellarsi direttamente al presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, qualora il ministro Maroni dovesse rifiutare di stanziare i 30 milioni di euro.

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017