Excite

Giornata mondiale per il diritto allo studio, oltre 100 cortei in tutta Italia

Oggi, 17 novembre, si celebra la giornata mondiale per il diritto allo studio. Il 17 novembre è ormai una data simbolica. Come ricorda La Repubblica, il 17 novembre di 71 anni fa la violenza nazista ha messo a tacere le proteste dei giovani cecoslovacchi che si opponevano alla guerra; il 17 novembre del 1973 li studenti greci sono stati massacrati dai carri armati del regime. E quest'anno, il 17 novembre dei giovani studenti italiani arriva proprio dopo un anno di proteste contro la riforma Gelmini e i tagli alla scuola pubblica.

In tutta Italia, da Nord a Sud, si svolgeranno oggi cortei e proteste. Oltre 50 comuni hanno organizzato più di cento cortei proprio in occasione della giornata mondiale per il diritto allo studio. Le proteste si rivolgono alla riforma voluta dal ministro dell'Istruzione, Mariastella Gelmini. Studenti, sindacati, ricercatori, genitori e lavoratori si uniranno per denunciare la grave situazione in cui versa l'istruzione nel nostro Paese.

Le radio universitarie manderanno in onda, minuto per minuto, tutto ciò che accade in questa importante giornata dedicata al diritto allo studio. Diverse le forme della protesta, diversi i luoghi, da Nord a Sud, ma uguale è la richiesta. Come fatto sapere dall'Unione degli Studenti, gli studenti di tutto il Paese chiedono 'investimenti per l'edilizia scolastica, una legge nazionale sul diritto allo studio, innovazione nei metodi didattici, maggiore democrazia e partecipazione nei processi decisionali nelle scuole', ma soprattutto 'un modello radicalmente alternativo di scuola e università'.

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017