Excite

Giorno della Memoria, tante le iniziative rivolte ai ragazzi

Da ormai 11 anni il 27 gennaio è il Giorno della Memoria. E tante sono le iniziative in programma in tutta Italia. La celebrazione è stata istituita con la legge n. 211 del 20 luglio 2000, quando il Parlamento italiano ha aderito a una proposta internazionale per ricordare annualmente le vittime dell'Olocausto. E' stato scelto il 27 gennaio proprio perché il 27 gennaio del 1945 le truppe sovietiche dell'Armata Rossa, nel corso dell'offensiva in direzione di Berlino, sono arrivate ad Auschwitz liberando i pochi superstiti del suo campo di concentramento.

Il racconto di Marco Paolini 'Ausmerzen', andato in onda su La7

Come sottolineato dallo stesso presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, la cerimonia del Quirinale pone quest'anno l'accento sulla partecipazione degli ebrei italiani al Risorgimento e all'opera di costruzione di un'Italia unita. Il capo dello Stato ha affermato: 'Se ogni anno si rinnova in Italia, come altrove nel mondo, la memoria di quella tragedia immane che fu la Shoah, ciò si deve alla volontà di rafforzare nell'animo delle nuove generazioni la certezza che l'uomo che si ispira a sentimenti istintivi e profondi di giustizia e di amore del prossimo riesce sempre a trovare la forza per combattere il male'.

E ha aggiunto: 'L'ebraismo italiano, liberato dalla secolare chiusura nei ghetti, diede uomini illustri alle battaglie del Risorgimento; fu presente con molte personalità di grande rilievo in tutte le sfere della vita politica e civile del nuovo stato unitario; espresse ripetutamente, pur nella fedeltà all'antica identità ebraica, forti sentimenti di italianità, radicati, del resto, in una millenaria, costruttiva presenza nella storia d'Italia'.

Molte delle iniziative in programma in tutta Italia hanno come protagonisti i ragazzi. A Bologna, ad esempio, un percorso narrativo intitolato 'La memorie dei giusti nelle vie del Ghetto', sarà il termine di un laboratorio didattico organizzato da Liceo Fermi e Museo Ebraico; gli studenti saranno poi al centro della seduta solenne del Consiglio di Palazzo Malvezzi con il documentario 'Viaggio della conoscenza', girato a Mauthausen nelle giornate del 25 e 26 ottobre durante una visita all'ex lager di quaranta allievi di Bologna e provincia.

A L'Aquila la giornata è celebrata dal Consiglio Provinciale riunito appositamente dal presidente Filippo Santilli. Il Comune e la Provincia di Ancona hanno, poi, dato vita ad iniziative rivolte in particolar modo ai ragazzi delle scuole; ecco dunque recital e incontri musicali, un convegno sullo sterminio dei rom, la proiezione del documentario 'Memoria' di Ruggero Gabbai, che raccoglie le testimonianze degli ultimi sopravvissuti fra gli 800 deportati italiani ad Auschwitz.

L'obiettivo del Giorno della Memoria è chiaro: non dimenticare. Non dimenticare per fare in modo che tali atrocità non si ripetano più.

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017