Excite

Giustizia per Aldo Naro, da Facebook alla piazza: fiaccolata "contro la violenza" dopo la morte del giovane medico a Palermo

  • Twitter @NapoliCalcioNET

Dalla rete alla piazza, le iniziative in ricordo di Aldo Naro si moltiplicano in queste ore ottenendo un’eco che dalla Sicilia si è già estesa a tutta Italia, grazie alla crescente ondata d’indignazione montata dopo la morte per pestaggio del medico di 25 anni in un locale notturno di Palermo.

Su Facebook le ultime foto del 25enne morto allo Zen di Palermo per una rissa

Nel giro di tre giorni, amici e conoscenti del ragazzo ucciso da ignoti nel corso di una rissa per futili motivi nel privè del Goa allo Zen sono riusciti a raccogliere centinaia di adesioni sui social network.

Sono ad oggi oltre 20mila gli iscritti al gruppo Giustizia per Aldo Naro col contributo spontaneo di tanti, giovani e non solo, sostenitori della causa “contro la violenza scelta come obiettivo di fondo del raduno virtuale sul web.

(Venticinquenne ucciso a Palermo nel corso di una rissa: caccia all'assassino)

Sulla stessa lunghezza d’onda la fiaccolata, indetta via Facebook dai promotori della battaglia a favore della verità sulla morte del venticinquenne palermitano per il prossimo mercoledì, con orario previsto dalle 18 alle 23 e circa 2.500 partecipanti finora interessati alla condivisione attiva dell’evento in piazza.

In attesa dell’accertamento dei fatti da parte dell’autorità giudiziaria, gli organizzatori del sit in di protesta intitolato “Io sono Aldo Naro hanno precisato di aver come unica intenzione quella di “esprimere dissenso nei confronti della mancanza di valori”, in primis del “rispetto della vita umana”, dimostrata dagli aguzzini del medico pestato a sangue fino al decesso durante una festa di Carnevale.

“Poteva capitare a ognuno di noi, “non si può morire così a 25 anni sono alcune delle amare constatazioni che uniscono il popolo della rete di fronte al dramma di una giovane vita spezzata dalla cieca ed ingiustificata violenza, frutto naturale di una dilagante “inciviltà” che rischia di proliferare senza ostacoli tra le nuove generazioni, come denunciato dagli ideatori della fiaccolata in programma il 18 febbraio a Palermo.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017