Excite

Gli chef dei Grandi in Italia per imparare usi e costumi della cucina locale

Ogni anno i cuochi dei Capi di Stato e dei primi ministri di tutto il mondo si ritrovano in un Paese diverso per imparare usi e costumi dell'enogastronomia locale. Quest'anno è la volta dell'Italia, l'anno prossimo toccherà a Hong Kong. Saranno 25 gli chef che si incontreranno, con loro non ci sarà la cuoca della Casa Bianca.

Oggi il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano riceve a Roma l'associazione del Club Chef des Chefs, i cuochi poi si sposteranno ad Assisi, Firenze e Modena. E' stato Gilles Bragard, ideatore della giacca "Grand chef" simbolo dell'alta gastronomia, a dar vita nel 1977 all'associazione.

A promuovere l'evento i due chef del Quirinale, Fabrizio Boca e Massimo Sprega, che da 16 si occupano dell'alimentazione del Capo di Stato di turno. Secondo i due chef la vera arma vincente è la cucina semplice, niente piatti elaborati, piuttosto una buona e genuina pasta al pomodoro.

Ma quali sono i gusti dei Grandi? Il Principe di Monaco sembra apprezzare il pesce della riviera, in particolare il branzino, accompagnato da un soufflé di lattuga, mentre i coniugi Sarkozy amano una cucina leggera e semplice, soprattutto del pollo ben arrostito.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016