Excite

Gli omicidi? Si risolvono col poker

Come risolvere casi irrisolti? Con il poker.
L'idea è venuta alle autorità federali della Florida che si affidano ad un mazzo di carte per riuscire a trovare soluzione a decine di omicidi che non hanno trovato ancora colpevole.

"I criminali sono in stretta relazione con altri criminali - spiega al Miami Herald il capo dell'amministrazione penitenziaria, Jim Mc Donough -. Si conoscono tra loro, sono al corrente delle rispettive abitudini e condividono gli stessi contatti. Spesso sono molto più che preparati a fornire informazioni che potrebbero consentirci di assicurare altri criminali alla giustizia".

Gli speciali mazzi di carte, che non riportano i volti dei ricercati ma delle vittime, hanno consentito di arrestare due persone coinvolte nell'omicidio, avvenuto nel maggio del 2004, di Thomas Wayne Grammar.
L'idea è stata sperimentata già durante la guerra in Iraq, quando ai militari dell’esercito americano furono distribuite carte da poker dove l'asso di picche era Saddam Hussein, quelli di fiori e di cuori i suoi figli Usay e Qusay, quello di quadri il suo braccio destro Abid Hamid Mahmud Al Tikriti.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016