Excite

Gravina: Il caso dei fratellini scomparsi si risolve drammaticamente

Dopo un enorme e comprensibile clamore mediatico la vicenda sembrava destinata ad essere inghiottita nel buco nero dei misteri rimasti irrisolti, che paradossalmente ci si immagina proprio come quei cupi inghiottitoi, quelle gravine in cui a lungo erano stati cercati i corpicini dei due fratelli. Invece nella notte di lunedì la svolta: viene arrestato il padre con l'accusa di sequestro di persona, duplice omicidio volontario e occultamento di cadavere.
Sforzando un po' la memoria si ricorderà che nei primi tempi delle indagini la madre aveva in effetti indicato il padre come possibile colpevole, ma anche il padre aveva a sua volta accusato la madre in un delirio di accuse incrociate che sembravano non portare a nulla.

Ma perchè il padre, proprio il padre, li avrebbe uccisi? Questa la ricostruzione degli inquirenti. Il giorno della loro scomparsa i fratellini erano in punizione, perchè il giorno prima erano rincasati troppo tardi: non potevano uscire da casa. La matrigna - Maria Ricupero - in assenza del padre gli aveva dato il permesso di infrangere il divieto. Al suo ritorno a casa, verso le 18.30, il padre si era infuriato non trovandoli ed era uscito a cercarli. Li aveva trovati (secondo un piccolo testimone, che poi diventerà il teste chiave) verso le 21.30 in piazza Quattro Fontane che giocavano con le pistole ad acqua insieme ad altri due amici. Li aveva aspramente rimproverati e li aveva fatti salire, insieme alla figlia più grande della Ricupero, sulla sua macchina. Da allora dei due fratellini si sono perse le tracce.

L'accusa - terribile - è che il padre per punirli li avrebbe uccisi (si spera non volontariamente, si spera perchè il contrario sarebbe troppo agghiacciante). "Sono innocente. Tra due giorni esco" ha dichiarato Filippo Pappalardi al momento dell'arresto. Per ora è in carcere con il divieto persino di parlare con il suo difensore, cosa che potrà fare solo durante l'interrogatorio di garanzia davanti al giudice per le indagini preliminari Giuseppe De Benedictis. La soluzione definitiva della vicenda dovrebbe essere - sembra essere - vicinissima, anche se nessuno avrebbe desiderato una conclusione simile.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016