Excite

Greta Ramelli e Vanessa Marzullo rapite dall'Isis? Il Guardian: "Due italiane in ostaggio". Disperate le famiglie

  • Youtube

Dopo la diffusione del video shock in cui il reporter americano James Foley viene decapitato da un jihadista dell'Isis, si diffonde il timore che tra gli altri ostaggi nelle mani dei terroristi siano presenti anche le due cooperanti italiane Vanessa Marzullo e Greta Ramelli, giovani volontarie scomparse in Siria alla fine di luglio.

James Foley decapitato dall'Isis: il video è autentico, il boia forse londinese. Obama: "Il mondo è inorridito"

Secondo quanto riporta il Guardian nell'edizione americana online, di recente i militanti dell'Isis hanno preso in ostaggio altri quattro stranieri tra Aleppo e Idlib. Tra loro ci sarebbero due donne italiane, che a questo punto si sospetta possano essere le volontarie italiane di cui si sono perse le tracce dal 31 luglio scorso. Gli altri due ostaggi sarebbero un danese e un giapponese.

Anche il giornalista James Foley era stato rapito in terra siriana, preso in ostaggio oltre un anno e mezzo fa dagli jihadisti diretti verso Bagdad: di lui nessuna notizia fino a quando è apparso in rete il video dei miliziani islamici, che con la sua decapitazione hanno voluto mandare un messaggio di sfida agli Stati Uniti dopo l'inizio dei raid americani in Iraq. Ora quelle immagini spaventano soprattutto i familiari degli altri stranieri scomparsi e probabilmente rapiti dall'organizzazione islamica.

Greta Ramelli e Vanessa Marzullo, italiane rapite in Siria: ansia per la sorte delle due ragazze

I terroristi dell'Isis hanno ormai preso il controllo di vasti territori sia in Siria che in Iraq e hanno portato avanti una serie di rapimenti a scopo estorsivo grazie ai quali hanno ottenuto somme ingenti a titolo di riscatto: nelle loro mani ci sarebbero oltre 20 stranieri tra cui reporter, fotografi e operatori umanitari.

Nel riportare la notizia delle due donne italiane ostaggio dell'Isis il Guardian non cita alcuna fonte, né sono stati fatti nomi, ma le famiglie di Greta Ramelli e Vanessa Marzullo sono sotto shock dopo le terribili immagini della decapitazione di Foley: "Siamo doppiamente preoccupati adesso, non può che essere così" ha spiegato Antonella, la madre della 21enne di Brembate Greta, al quotidiano Repubblica, dichiarandosi comunque fiduciosa e "sicura che nei prossimi giorni avremo delle buone notizie, ma non possiamo dire nulla di più".

La donna ha anche commentato le polemiche seguite alla notizia del rapimento da parte di chi critica la scelta di andare da volontari in scenari di guerra: sui social network si sono sprecati i commenti ingenerosi di chi ha chiesto che le due ragazze fossero abbandonate al loro destino, vista la scelta consapevole di recarsi nella Siria devastata dalla guerra civile. Con grande dignità la madre di Greta ha risposto che sua figlia "sin da adolescente ha avuto una sensibilità speciale per chi aveva bisogno di aiuto. Allora se tua figlia chiede di poter andare ad aiutare quei bambini laggiù, puoi forse rinnegare gli insegnamenti che le hai cercato di trasmettere? Puoi per caso cambiare tua figlia che ha questi valori e ideali fortissimi di solidarietà ed empatia?". La Farnesina, impegnata nelle indagini sul caso, ha consigliato il silenzio stampa ai genitori.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017